Skip to main content

Zecche nel cane: come riconoscerle ed eliminarle

zecche del cane

Chiunque ha o ha avuto un animale domestico prima o poi si è trovato a fare i conti con un terribile parassita: la zecca. Le zecche sono parassiti esterni di piccole dimensioni che si attaccano al corpo dell’ospite per nutrirsi di sangue.

Questo non solo è fastidioso per l’animale, ma è anche pericoloso per l’uomo, poiché la zecca non fa distinzione tra animale o essere umano, e quando riesce ad attaccare un ospite a due zampe può trasmettere agenti patogeni responsabili di malattie molto gravi, quali la tanto temuta malattia di Lyme o la Babesiosi.

Come possiamo quindi riconoscere le zecche nel cane, come eliminarle e ancora meglio, come possiamo prevenirle? Ti spiegheremo tutto nell’articolo qui a seguito.

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
Come sono fatte le zecche

Come sono fatte le zecche?

Le zecche sono artropodi che appartengono alla famiglia dei ragni. Sono parassiti ematofagi (che si nutrono di sangue) e possono avere dimensioni che variano tra 1 millimetro e 1 cm.

Il corpo ha una forma tondeggiante e piccole zampette, ed ha un apparato boccale (rostro) in grado di penetrare la cute dell’ospite e di succhiare il sangue.

Possono essere di diversi colori: a digiuno sono tutte scure o con macchie più chiare ma dopo il pasto possono diventare bianche o rosse, e il loro volume aumenta esponenzialmente dopo un lauto pasto.

dove si trovano le zecche

Dove si trovano le zecche?

Le zecche sono diffuse in tutto il mondo ma sono presenti soprattutto in aree con temperature calde e clima umido.

Prediligono luoghi ricchi di alberi e vegetazione ma non disdegnano ambienti più secchi. Non sono selettive in fatto di cibo e scelgono il proprio habitat anche dipendentemente da quanto cibo riescono a trovare.

La zecca riesce a percepire l’avvicinarsi di un buon pasto di sangue grazie all’anidride carbonica emessa dall’uomo o dal povero animale.

Quando questo è in prossimità del luogo in cui si trova le basterà lasciarsi cadere sul corpo della vittima e iniziare a succhiare il sangue.

L’animale, o la persona, non si accorgeranno di nulla e non sentiranno dolore o prurito dopo il morso, poiché il parassita inocula saliva anestetica nella pelle in modo da passare completamente inosservato.

Il tempo di permanenza sull’ospite è di circa 3-7 giorni, ma può variare in base all’animale.

tipi di zecche

Tipi di zecche e come riconoscerle

Le zecche si dividono in due varietà principali:

1)Zecche dure

Hanno uno scudo coriaceo e tendono a restare attaccate all’ospite anche per settimane per completare il pasto di sangue. Sono divise in 5 generi:

  • Ixodes
  • Rhipicephalus
  • Hyalomma
  • Haemaphysalis
  • Dermacentor

2)Zecche molli

Non hanno lo scudo, si nutrono prevalentemente di uccelli e il pasto di sangue dura solo qualche ora. Si dividono in:

  • Argas
  • Ornithodoros

Le più diffuse in Italia sono le varietà

  • Argas Reflexus (zecca del piccione)
  • Ixodes Ricinus (zecca dei boschi)
  • Rhipicephalus sanguineus (zecca del cane)

Sono particolarmente diffuse al Sud dove le temperature sono più calde ma nessuna zona è completamente libera, nemmeno i parchi al centro città o i giardini privati.

come capire se il cane ha le zecche?

Come capire se il cane ha le zecche?

Poiché la saliva della zecca è anestetica il cane (o anche il gatto) potrebbe non manifestare sintomi o comportamenti anomali.

Dovrai quindi fare un controllo ogni volta che porti il cane a passeggiare in aree verdi per evitare che le zecche dei cani possano entrare in casa.

Il modo migliore per farlo è semplicemente quello di passare la mano lungo tutto il corpo dell’animale, premendo per sentire se vi siano piccole protuberanze.

Se le senti, sposta il pelo e verifica se è una zecca: la riconoscerai perché è piccola, tonda, di colore nero o grigio o marrone. Le zampe potrebbero non essere visibili e la testa sarà conficcata nella pelle dell’animale.

La ricerca deve essere fatta soprattutto nelle zone nascoste: fai attenzione a zampe, spazi tra tra i polpastrelli, orecchie, area intorno a muso e collo e nella zona dei genitali. Se hai un cane con la frangetta controlla la zona intorno a occhio e pieghe del muso.

Prodotti per la rimozione delle zecche

I prodotti che ti serviranno per rimuovere le zecche del cane sono i seguenti:

  • Guanti in lattice o di gomma
  • Pinza per zecche* o pinzetta classica
  • Alcool Denaturato
  • Disinfettante
  • Crema antibiotica
  • Un telo chiaro

*La pinzetta classica funziona ma quella specifica per la rimozione delle zecche garantisce un risultato migliore: la zecca viene estratta intera molto più facilmente, poiché questo strumento ha la capacità di staccarla dal tuo pet afferrandola tra corpo e testa.

Nel caso in cui la testa rimanesse nell’epidermide potrebbe rappresentare un rischio per l’animale.

Tra l’altro costa solo qualche euro e con una piccola aggiunta potrai acquistare un kit di pinze per zecche e pulci completo di tutti gli accessori che ti potranno servire, lente inclusa.

togliere le zecche al cane

Come togliere le zecche al cane?

  1. Prima di tutto posiziona il cane su un telo chiaro, in modo da poter identificare velocemente il parassita se dovesse staccarsi e cadere. Non deve assolutamente rimanere in casa, e potrebbero cadere parassiti allo stadio larvale che non vedresti a occhio nudo.
  2. Indossa i guanti e sposta il pelo in prossimità della zecca, in modo da metterla in evidenza.
  3. Rimuovi la zecca afferrandola con la pinzetta e staccandola con un unico movimento (effettua un leggero movimento rotatorio, non tirare forte ma applica una leggera pressione). Staccandola con movimenti alternati potrebbe spezzarsi e la testa rimarrebbe incastrata nella pelle del cane.
  4. Non schiacciare la zecca, potresti averne bisogno in futuro: mettila in un vasetto a tenuta stagna con qualche goccia di alcol denaturato: la zecca morirà ma si conserverà per alcune settimane. Se il cane si sentisse male il veterinario potrà esaminare l’insetto per verificare se sia responsabile della malattia.
  5. Pulisci il morso della zecca con il disinfettante e applica la crema antibiotica. Tieni successivamente controllata la ferita per vedere se si infetta e in caso il tuo pet presenta strani sintomi o sembrasse poco in salute portalo dal veterinario.
  6. Lava immediatamente il telo su cui hai appoggiato il cane, potrebbero esserci ospiti indesiderati!

Importante: se la testa resta nella pelle niente panico! Disinfetta la zona e poi applica la crema antibiotica e tieni monitorato il punto. La testa dovrebbe espellersi da sola dopo poco tempo, e un po’ di gonfiore sarà normale.

C’è chi la toglie con un ago sterile ma se non hai esperienza potresti ferire il cane e peggiorare la situazione. In caso vai dal veterinario.

cosa non fare per togliere le zecche

Cosa non fare per togliere le zecche al cane

  1. Non toccare la zecca con le mani nude.
  2. Non usare rimedi fai da te, perché il rigurgito potrebbe trasmettere agenti patogeni ed essere causa di problemi e malattie nell’animale. Sono tassativamente vietati:
    • Olio
    • Liquidi infiammabili
    • Trielina
    • Alcol
    • Ammoniaca
    • Benzina
    • Grassi, Acetone
    • Oggetti arroventati
    • Sigarette
  3. Non strappare la zecca dalla pelle, e non tirare in modo brusco, o con movimenti ripetitivi.
  4. Non bruciare la zecca, conservala per il veterinario caso mai il cane sviluppasse infezioni o una malattia che potrebbe originare dalle puntura.

Malattie da punture di zecca nel cane

La malattia più grave, che può essere letale, è la paralisi da zecca. Succede quando la zecca rilascia la tossina in prossimità del cranio o della colonna vertebrale.

Il cane può anche presentare sintomi diversi:

  • Apatia
  • Debolezza Generale
  • Letargia
  • Nistagmo (una patologia che provoca perdita di equilibrio e malessere generale)
  • Debolezza muscolare
  • Problemi di coordinazione

Le malattie del cane dovute a punture di zecca possono essere difficili da diagnosticare poiché i sintomi non compaiono immediatamente dopo la puntura.

Ma se vedi che il tuo pet sembra spossato, inappetente o dimostra qualunque comportamento insolito portalo dal veterinario.

come prevenire le zecche nel cane

Come prevenire l'infestazione da zecche

Personalmente sconsiglio l’utilizzo di rimedi casalinghi quali gli oli essenziali puri tipo Citronella, Lavanda, Geranio, Bergamotto, Menta piperita.

Sono considerati repellenti ma la durata degli effetti è molto breve. Dovresti spruzzarli sul cane e gli animali amano essere profumati.

Questi prodotti sono contenuti in spray e pipette nella giusta concentrazione e in combinazione con altri ingredienti, quindi in caso acquistate quelli.

Ma hanno comunque una durata piuttosto breve e perdono efficacia a contatto con l’acqua.

L’olio di Neem è il più quotato tra i prodotti naturali ed è atossico per il cane, ma l’odore non è sempre gradito. E’ presente in molti spray ed è utilizzato anche per i collari.

Per assicurarsi il risultato migliore meglio optare per un antiparassitario farmaceutico, ad esempio:

Prodotti Spot-on per pulci e zecche

Pipette repellenti con soluzione liquida da applicare sulla pelle del cane: generalmente si versa il contenuto tra le scapole per garantire al cane circa 4 settimane di protezione.

Se il cane si bagna l’efficacia potrebbe essere compromessa. Questo prodotto agisce efficacemente anche sulle pulci.

Pastiglia per le zecche

Agisce dall’interno ed è il sistema più efficace poiché agisce dall’interno. La durata della protezione varia dai 90 ai 120 giorni quindi potrebbe essere sufficiente una sola dose a stagione.

Generalmente non ha controindicazioni per la salute del cane, ma è sempre meglio parlarne con il veterinario. Funziona anche come protettore per le pulci.

Collare per pulci e zecche

Dura dai 4 ai 10 mesi e la maggior parte sono prodotti in materiale impermeabile quindi il cane si può bagnare, ma quelli con principio attivo a base di ingredienti chimici possono rappresentare un problema per le persone in caso di contatto.

Meglio optare per la versione a rilascio di Neem. Anche questo protegge dalle pulci.

Attenzione: alcuni prodotti per cani non sono compatibili con il gatto, quindi non dividete le pipette tra animali domestici non della stessa specie.

E attenzione al dosaggio: se il cane pesa 10 kg usare la pipetta per cani di 4 kg per risparmiare non proteggerà completamente l’animale. Cerca di attenerti esclusivamente alle istruzioni sulla confezione.

Potrai scegliere il prodotto antiparassitario per cani che preferisci ma ricordati che la seconda applicazione o il ricambio dovranno essere fatti nei tempi indicati sul foglietto illustrativo.

Se hai poca memoria opta per la pastiglia o il collare che durano più a lungo.

Non dimenticare la prevenzione per le pulci! Per saperne di più leggi qui.

i rischi della puntura di zecca per l'uomo

Rischi di infezioni da zecche per l'uomo

Uomo e altre specie animali hanno la stessa possibilità di essere morsi dalle zecche: non sono selettive, cani, gatti o uccelli rappresentano la stessa ghiotta occasione. Uno o l’altro, non fa nessuna differenza. Gli animali sono tutti visti come un ottimo pasto.

Purtroppo la differenza la fa per gli ospiti, perchè la puntura di questi parassiti potrebbe rilasciare agenti patogeni molto pericolosi per la salute dell’uomo. I rischi sono alti e le conseguenze molto gravi.

Tra le malattie più comuni ci sono:

  • Malattia di Lyme
  • Encefalite da zecche
  • Babesiosi
  • Anaplasmosis
  • Ehrlichiosi
  • Borreliosi

e altre malattie molto gravi che possono portare alla morte. I sintomi variano da malattia a malattia ma il comune denominatore sembra essere uno stato di malessere generale che può sembrare poco preoccupante all’inizio, ma può sfociare in un problema serio dopo poche settimane.

Il rischio deriva da vari fattori:

  • azione traumatica da morso
  • azione anemizzante (nel caso di infestazioni importanti gli ospiti possono soffrire di forte anemia)
  • azione allergizzante (in soggetti sensibili si può arrivare allo shock anafilattico)
  • azione vettoriale (le zecche sono portatrici di varie malattie)
  • azione neurotossica (possono iniettare una sostanza neurotossica in grado di provocare paralisi e portare a morte per insufficienza respiratoria).

E’ quindi importante assicurarsi che il nostro pet sia controllato dopo ogni uscita: i cani sono vettori involontari per pulci e zecche e dobbiamo assolutamente evitare che queste ultime entrino negli ambienti domestici.

Se ne hai uno, va controllato anche il gatto, che generalmente è infestato più facilmente dalle pulci ma potrebbe prendere anche le zecche.

E se vivi in una fattoria non dimenticare che anche i polli sono possibili vettori, e se entrano in contatto con i cani potrebbero attaccare le zecche.

Anche se in generale non ci sono controindicazioni i cani, come le persone, sono individui unici e rispondono in modo diverso ad ogni possibile trattamento.

Se notassi strane reazioni dopo l’applicazione di un qualunque antiparassitario rivolgiti al veterinario.

Dallo Staff di Cani Piccoli

Se questo post ti è stato d’aiuto per capire meglio le esigenze del tuo amico a quattro zampe non vorrai perdere gli altri post sulla salute, sulla cura e sull’educazione del cane. Vieni a scoprirli con noi!

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments