Skip to main content

Yorkshire Terrier

yorkie

Carattere e Caratteristiche

Questo Terrier è uno dei cani più amati in assoluto. ha il pelo lungo e lucido che lo ricopre come una cappa di seta di colori brillanti ed un musetto molto simpatico.

E’ un cagnolino di razza piccola molto sveglio e intelligente, con un carattere affettuoso e gentile ma spavaldo e vivace. Te ne racconteremo storia, carattere e caratteristiche nell’articolo qui a seguito.

Il Yorkshire Terrier in breve

Buono con i bambini 90%
Amichevole con gli animali 43%
Protettivo 90%
Facile da addestrare 75%
Ha bisogno di esercizio 74%
Amichevole con gli sconosciuti 27%
Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.

Il Yorkshire Terrier in breve

Buono con i bambini 90%
Amichevole con gli animali 43%
Protettivo 90%
Facile da addestrare 75%
Ha bisogno di esercizio 74%
Amichevole con gli sconosciuti 27%
Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
storia yorkie

Storia dello Yorkshire Terrier

Come si può facilmente capire dal nome inglese, lo Yorkshire Terrier (o semplicemente Yorky) ha origine in Gran Bretagna, nella regione dello Yorkshire.

La storia ci racconta che inizialmente non era molto diffuso come cane da compagnia, ma piuttosto come cane da lavoro: era un ottimo cacciatore di piccoli animali quali tassi, volpi e lontre, che una volta intrappolati sapevano essere molto aggressivi.

Il suo compito principale non era però quello di cacciare in campagna: lo Yorkie veniva infatti impiegato nelle miniere di carbone per cercare i dispersi, oppure nelle fattorie o nelle fabbriche come cacciatore di topi e altri piccoli roditori.

Nelle urbanizzazioni Inglesi della seconda metà dell’800 i ratti costituivano una piaga insormontabile  e i lavoratori solevano portare con sé cani da caccia al topo dalla loro regione d’origine.

Il capostipite della razza si chiamava Huddersfield Ben ed era nato nel 1865 Yorkshire. Questo piccolo terrier dal nome importante visse solo 6 anni, ma vinse tantissimi premi e fu fondamentale per la futura definizione delle caratteristiche della razza.

Apparentemente nonostante pesasse circa 5 kg produsse molte cucciolate con piccoli di peso inferiore ai 3 kg, dando origine allo Yorkshire moderno che tutti conosciamo.

Da allora la strada fu tutta in salita, poiché durante la seconda metà dell’epoca Vittoriana la nobiltà inglese adotto questo piccolo cane nelle corti inglese, facendolo diventare unicamente un cane da compagnia.

L’arrivo negli Stati Uniti è datato 1861, quando ancora si chiamava Broken Hair Scotch Terrier. Il nome fu cambiato in Yorkshire Terrier nel 1874.

La razza venne consacrata dall’American Kennel Club solo nel 1878. Le sue origini di cacciatore nelle miniere di carbone, le fabbriche e la caccia ai topi erano ormai solo un lontano ricordo, e lo Yorkie entrava a far parte a pieno merito della categoria animali da compagnia di piccola taglia.

carattere yorkie

Carattere dello Yorkshire Terrier

Questo terrier è un cane di piccola taglia, anzi, uno dei cani di piccola taglia dalle dimensioni più contenute, è infatti non più grande di un gatto di piccola taglia, forse meno in alcuni casi. Ma non farti ingannare: sarà anche un animale da borsetta, ma ha una grande personalità e carattere da vendere!

Questo terrier è un cane che piacerà a tutti i membri della famiglia: ha infatti un temperamento fermo e tenace, vivace e arguto, è molto intelligente e giocoso, pur senza essere invadente e iperattivo.

Esprime un forte attaccamento per il proprio padrone che diventa il suo punto di riferimento assoluto, e odia la solitudine.

E’ ostinato e fiero, ma anche coccolone, soprattutto il maschio. La femmina ha generalmente un carattere più indipendente.

E’ un ottimo avvistatore e tende ad essere estremamente protettivo nei confronti della famiglia, al punto da diventare diffidente e a volte anche aggressivo con gli estranei o nel momento in cui percepisca un senso di pericolo.

Ha un forte istinto di protezione, che lo porta spesso ad abbaiare molto. E può tendere ad essere dominante, per cui va educato sin da piccolo a socializzare con altri animali.

Non ha una particolare tendenza al morso, a meno che non si trovi in situazioni di stress o venga infastidito. E non ha nemmeno tendenza alla fuga.

Poiché non ama stare da solo, è il cane da compagnia ideale per ogni famiglia con bambini e per anziani. Si  sente perfettamente a suo agio in qualunque ambiente e stile di vita.

Ma pur adattandosi perfettamente alla vita in appartamento avrà bisogno di fare passeggiate quotidiane per relazionarsi con l’ambiente esterno, ma soprattutto per fare esercizio, in modo da evitare di ingrassare e sviluppare malattie quali diabete e colesterolo.

Non è un cane particolarmente delicato ma non apprezza le temperature estreme, per cui attenzione alle uscite in giorni molto freddi o molto caldi.

Curiosità sul cane Yorkshire Terrier

Lo Yorkshire Terrier ha dato i natali a una razza molto affascinante chiamata Biewer Terrier. A causa di un gene recidivo da una cucciolata nacquero due piccoli con il mantello bianco, nero e oro, che diventarono i capostipiti di una nuova e particolarissima linea di sangue.

Potrai trovare molte informazioni sul Biewer Terrier nell’articolo che gli abbiamo dedicato, è un animale davvero stupendo e vale davvero a pena di conoscerlo.

Caratteristiche del cane Yorkshire Terrier

Perché lo Yorkshire Terrier sia riconosciuto come esemplare puro deve rispettare tutte le caratteristiche richieste dalla FCI (Federation Cynologique Internationale).

Se non hai ancora trovato un allevatore di fiducia, o se vuoi imparare a conoscere questa splendida razza, leggi attentamente l’articolo e tieni queste indicazioni come punto di riferimento.

NB: questi sono gli standard fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto diversi possono essere accettati da AKC e NKC. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Le foto presenti in questo sito possono rappresentare sia gli standard FCI che quelli di AKC e NKC.

Standard ENCI FCI

  • Gruppo: 3 Terrier
  • Sezione: 4A Terrier da compagnia (gamba corta)
  • Senza prova di lavoro
dimensioni yorkie

Dimensioni

Pur essendo un cane di taglia piccola, o probabilmente il cane di taglia piccola per eccellenza, lo yorkshire terrier esiste in una sola variante, che deve rispettare misure standard di razza molto accurate.

Non esistono infatti razze quali Yorkshire Terrier Toy, Yorkshire Terrier Nano, Yorkshire mini, Yorkshire Tea Cup or Yorkshire Pocket: qualunque esemplare sotto il peso e l’altezza minima richiesta per la razza potrebbe soffrire di nanismo, essere malnutrito o soffrire di patologie della crescita importanti dovute ad incroci sconsiderati.

La tendenza generale è quella di acquistare animali sempre più piccoli, ma gli allevatori onesti non vi venderanno mai uno Yorkshire toy, visto che non esiste!

Altezza al garrese Yorkshire Terrier maschio adulto: 15-25 cm, peso 2-3 kg

Altezza al garrese Yorkshire Terrier femmina adulta: 15-25 cm, peso 2-3 kg

Tipo di pelo e mantello

Il pelo lungo è liscio e setoso, e cade dritto (mai ondulato) e uniforme sui due lati con una scriminatura naturale che va dal tartufo alla coda. Il mantello cresce molto velocemente e va spazzolato e toelettato di frequente, sia per evitare che si annodi che per non incorrere in  possibili allergie della pelle, che sarebbero estremamente fastidiose al nostro amico a quattro zampe.

La consistenza è quella della seta, e non della lana, e un manto dall’apparenza poco lucida è sintomo di scarsa cura. Il mantello è privo di sottopelo, per cui questa razza è considerata ipoallergenica.

colori yorkie

Colori

Il mantello della razza Yorkshire Terrier esiste in un’unica variante: bicolore blu acciaio scuro e fulvo scuro sul petto. I due colori devono essere nitidi, e mai mescolati. Qualunque altro colore indica che il cane non sia puro.

Non esistono lo Yorkshire bianco o lo Yorkshire acciaio, o fulvo. Ogni variazione nel colore del manto, solida o bicolore, è considerata segno di non purezza.

Testa

La testa dello Yorkie è piuttosto piccola e piatta, il cranio non troppo prominente e con il muso non troppo lungo. Gli occhi sono scuri, di media dimensione e non sporgenti, le orecchie sono corte, piccole, a forma di V e di colore fulvo, con pelo corto. Il tartufo è tutto nero. I denti sono regolari e ben disposti e la mandibola si chiude perfettamente a forbice. La lunghezza della mascella è uguale.

Corpo

Compatto, leggero ma forte, linea dorsale dritta con dorso arcuato, arti dritti e piedi tondi. Lo Yorkshire terrier ha una forma naturalmente snella e ben proporzionata.

Coda

Con pelo abbondante, portata più alta della linea dorsale.
vita yorkie

Quanto vive lo Yorkshire?

Questo Terrier è un cane piuttosto longevo, l’aspettativa di vita varia infatti dai 12 ai 17 anni, ma il tuo amico del cuore potrà vivere molto più a lungo se alimentato correttamente e mantenuto in forma con la giusta dose di esercizio fisico. Prenditene sempre cura con molta attenzione!

Malattie del cane Yorkshire

Pur non avendo una salute delicata può soffrire delle malattie più comuni ai cani di taglia piccola, oppure soffrire di patologie genetiche tipiche della razza. Tra le più frequenti abbiamo:

  • Malattia di Legg-Perthes, una patologia deteriorativa del femore
  • Collasso tracheale
  • Dislocazione e Displasia della rotula
  • Osteoartrite
  • Lussazione della rotula
  • Otite e infezione del canale auricolare
  • Disturbi agli occhi, quali cataratta, displasia e atrofia della retina
  • Collasso della trachea
  • Problemi ai denti quali gengiviti, carie e infezioni
  • Shunt portosistemico (inabilità del fegato di filtrare le tossine)

Cosa mangia lo Yorkshire Terrier?

Pur non essendo un cane naturalmente portato ad ingrassare, lo yorkie può essere goloso, e date le piccole dimensioni bisognerà fare attenzione e tenere controllato il peso.

Controllarne l’alimentazione e somministrare cibo di buona qualità ti evitarà problemi futuri quali obesità, per cui è predisposto, diabete e colesterolo.

Alimentazione dello Yorkshire cucciolo

Lo svezzamento del cucciolo ha inizio dal primo mese di età. A partire da quella data si potrà iniziare ad inserire a complemento del latte materno o della formula di latte artificiale un mangime specifico per cuccioli o del macinato magro, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido e umido dovranno essere somministrati circa 3/4 volte al giorno, e tre a partire dal secondo mese di vita. Si potrà poi continuare con i tre pasti oppure ridurre a due.

Alimentazione dello Yorkshire adulto

Trattandosi di un cane di taglia piccola è consigliabile somministrare almeno due pasti al giorno. I pasti devono essere bilanciati e contenere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e minerali. La scelta più sicura è la scelta delle classiche crocchette, purché siano di buona qualità, attenendosi sempre alle dose consigliate per peso ed età.

Il cibo secco (crocchette per cani)

Il modo più semplice per assicurarsi di non nutrire eccessivamente l’animale è quello di somministrare cibo secco di buona qualità, attenendosi alle dosi consigliate per peso ed età. E sceglierne uno studiato per cani di piccola taglia e con le caratteristiche giuste per la razza (è indicato quello generico per piccoli terrier)

Ricordarsi di controllare sempre gli ingredienti e soprattutto l’apporto di vitamine e minerali, indispensabile per mantenere in forma i nostri cani. L’utilizzo del cibo umido come unica alternativa è sconsigliabile, ma se ne può aggiungere una piccola quantità per rendere più gradevole il cibo secco.

LA DIETA CASALINGA PER CANI

Per chi invece preferisse evitare le classiche crocchette e optare per alimenti cucinati al momento la scelta ideale per la preparazione di cibo casalingo ricade su prodotti primari, da somministrarsi prevalentemente bolliti.

Cibi permessi

  • Carne
  • Interiora
  • Pesce
  • Cereali
  • Frutta e verdura adatta al cane
  • Solo occasionalmente uova e un po’ di formaggio.

Cibi vietati

  • Dolci
  • Prodotti da forno
  • Cibi grassi e unti
  • Ossa tubolari
  • Cibo speziato e affumicato
  • Cipolla e aglio
  • Funghi
  • Avocado

Ma è importante ricordare che per dieta casalinga non si intendono gli avanzi di cucina, bensì cibo appositamente preparato per il tuo compagno, che potrà essere congelato e scongelato all’occorrenza

Cucinare in casa non è difficile, ti basterà preparare un misto di proteine, carboidrati e verdure (50% – 25% -25%) e aggiungere un multivitaminico e un integratore di glucosamina e omega 3.

La quantità dei componenti del cibo casalingo per cani può variare ma la parte maggiore deve sempre essere composta dalle proteine, che sono alla base di una corretta alimentazione.

Per maggiori informazioni su come alimentare correttamente il tuo cane con cibo casalingo puoi attenerti ai suggerimenti presenti nella nostra guida: “La dieta casalinga per il cane”. Si consiglia comunque di rivolgersi sempre a un veterinario nutrizionista.

I cani sono animali molto abitudinari quando si tratta di dieta, quindi è meglio sceglierne una fin da cucciolo e mantenerla il più a lungo possibile.

cura yorkie

Sverminazione del cane Yorkshire Terrier

E’ importante ricordarsi di sverminare periodicamente sia i cani cuccioli che adulti, in particolare se adottati da rifugi, canili o da venditori privati. Opta per un vermifugo per cani indicato al peso e all’età del tuo cane.

Altri consigli per mantenere in forma il tuo Yorkshire Terrier

Profilassi per zecche e pulci

Questa razza richiede passeggiate quotidiane e adora uscire a giocare in mezzo al verde. Per questo motivo, se vivi in zone endemiche, si consiglia di effettuare regolarmente la profilassi per pulci e zecche.

Anche le spighe di forasacco o piante tipo piccoli cardi possono rivelarsi un pericolo per il tuo piccolo amico, oppure potrebbero semplicemente incastrarsi nel pelo e rendere difficile la successiva spazzolatura.

Taglio delle unghie

Anche se il cane vive quasi esclusivamente in appartamento, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che il cane si faccia male quando corre o provi fastidio.

Pulizia delle orecchie

La pulizia delle orecchie è di prioritaria importanza per evitare odori sgradevoli o patologie del canale quali:

  • Otoacarasi
  • Otiti batteriche
  • Otiti micotiche
  • Catarro auricolare
  • Otiti da corpo estraneo

Pulizia dei denti

Questo è un punto dolente per quanto riguarda la cura dei cani. La pulizia dentale è molto importante, poiché una scarsa igiene orale può essere responsabile di gravi disturbi quali:

  • Gengivite
  • Stomatite
  • Parodontite
  • Tumori della bocca
  • Alitosi

Anche se può essere difficile tenere fermo l’animale, sarebbe meglio effettuare una pulizia dei denti quotidiana per evitare in futuro costose sessioni sotto sedazione.

Potrai trovare in vendita, oltre ai modelli classici, anche spazzolini tipo guanto che si infilano sulle dita o spazzolini che puliscono contemporaneamente arcata interna ed esterna, e vari gusti di dentifricio enzimatico specifico per il tuo pet!

L’ideale sarebbe mantenere la bocca pulita almeno una volta ogni due giorni per evitare l’accumulo di tartaro.

Ghiandole perianali

Ricordarsi di controllare periodicamente lo stato delle ghiandole perianali per evitare  situazioni quali:

  • Ascesso dei sacchi anali
  • Tumori (adenomi e adenocarcinomi)
  • Infezioni batteriche atipiche
  • Micosi

Ti accorgerai quando è il momento perché il cane inizierà a strusciare l’ano sul pavimento, si gratta o lecca ripetutamente ed ha cattivo odore.

Sterilizzazione

Anche se molti padroni non sono d’accordo, sterilizzare il tuo amico a quattro zampe può metterlo al sicuro da futuri problemi: la femmina, se operata prima del primo calore, rischierà molto meno di sviluppare tumori maligni delle mammelle.

Ill maschio sarà meno aggressivo e meno propenso alla fuga, oppure ad essere attaccato da altri maschi, evento piuttosto frequente quando si tratta di Yorkshire Terrier.

Per chi è adatto lo Yorkshire Terrier

Praticamente per chiunque, sia per esperti in materia che per un padrone alle prime armi: si affeziona molto a tutti i membri della famiglia ed è socievole, intelligente ed ubbidiente, con una buona energia ed un carattere giocoso e simpatico.

Si adatta bene alla vita di casa ma anche alla vita in mezzo al verde: anche se sono finiti i giorni della caccia ai topi e ai piccoli roditori nella campagna inglese questi graziosi cani sapranno apprezzare la vita in campagna e tante passeggiate con il proprio compagno umano.

Lo Yorkie è anche indicato per chi soffre di allergie al pelo di cane o non vuole dover spazzolare di continuo casa e abiti. E si adatta bene alla convivenza con i gatti e con altri animali, inclusi cani di razze più grandi.

Ed è anche più leggero in un gatto, per cui non sarà un problema portarlo dappertutto o in aereo.

Per chi non è adatto lo Yorkshire Terrier

Per chi non può permettersi spese extra per pagare toelettature frequenti o non ha voglia e tempo per toelettatura casalinga.

Alcuni esemplari tendono ad abbaiare rumorosamente, per cui potrebbe non essere il cane indicato per chi vive in condominio o ha vicini poco tolleranti.

Domande Frequenti

Qual'è il prezzo dello Yorkshire Terrier?

Il prezzo può variare dai 600 ai 100o euro. Se ne trovano a molto meno da privati, ma diffidate di allevamenti che svendono i cuccioli o che vendono esemplari sotto la misura standard.

Lo Yorkshire Terrier perde il pelo?

Ne perde davvero molto poco. E’ classificato come razza ipoallergenica poiché non ha il sottopelo e non fa la muta. Il poco pelo che perde è visibile a causa della lunghezza, ma oggi la maggior parte degli Yorkshire sfoggiano un moderno taglio corto e il problema non si pone.

Lo Yorkshire Terrier puzza?

Generalmente no, e la puzza potrebbe essere il segnale d’allarme che qualcosa non va nell’animale, o che ha problemi ormonali.

I problemi più comuni che riguardano il cattivo odore del cane sono:

  • Batteri nelle pieghe del muso (problema per il quale si consiglia una pulizia dopo i pasti con un panno di cotone umido)
  • Alito cattivo, dovuto a scarsa igiene dentale
  • Ghiandole perianali non svuotate
  • Orecchie sporche
  • Mantello sporco
  • Periodo del calore nella femmina
  • Flatulenza (le classiche puzzette, spesso dovute a cattiva alimentazione)

Fortunatamente nella maggior parte dei casi non si tratta di problematiche che compromettano la salute del cane, ma solo tu conosci bene il tuo pet e se noti qualcosa di anormale o di cui non sei sicuro fallo controllare da un veterinario.

Come tosare lo Yorkshire Terrier

Lo Yorkshire dovrebbe portare il pelo naturalmente lungo, ma se deciderai di accorciarlo il mio consiglio è quello di lasciar fare a mani esperte, non solo per mantenere inalterato l’aspetto naturalmente elegante del tuo Yorkie, ma anche per evitare di ferirlo.

Prima di tagliare il pelo al tuo Yorkie fagli un bel bagno (puoi seguire le istruzioni di seguito nella sezione Come lavare lo Yorkshire Terrier).

Con un rasoio elettrico o con una forbice specifica taglia il pelo delle orecchie con molta attenzione e solo con le forbici taglia il pelo che esce dai bordi.

Utilizza una lama 40 per tagliare il pelo delle zampe, facendo estrema attenzione a quello compreso tra le dita. Cambia la lama del rasoio con una di 8,5 e comincia a tagliare il pelo dalla base della con movimenti corti dal collo e verso la coda.

Procedi poi con il taglio di schiena, zampe e stomaco. Fallo sempre in direzione della crescita. Solleva la coda e con il rasoio taglia il pelo della zona dell’ano. Per tagliare il pelo frontale, dovrai sollevare il mento e tagliare il pelo del collo e del petto con movimenti brevi senza avvicinarti alla faccia.

A seguire taglia il pelo delle orecchie e dei bordi, che va tagliato piuttosto corto quindi fai molta attenzione. Spazzola le sopracciglia verso l’esterno per vedere il pelo in eccesso e taglia per pareggiare. Se necessario spunta leggermente i peli del muso.

Come lavare lo Yorkshire Terrier

Si inizia sempre spazzolando bene il cane per rimuovere tutti i nodi dal manto e il pelo morto. Puoi usare una spazzola tonda o la classica per cani.

Dovrai poi lavare bene l’animale con uno shampoo specifico, risciacquare e ammorbidire il pelo con un balsamo condizionatore (importante: usa esclusivamente prodotti per cani e non per umani!). Attenzione a occhi e orecchie. Pulisci con cura anche la zona anale.

Tampona bene il cane con un asciugamano asciutto, meglio se tiepido, e rimuovi tutta l’acqua in eccesso. Asciuga bene con il phon non troppo caldo.

Assicurati che il tuo compagno sia asciutto prima di lasciarlo uscire. E’ un cagnolino piuttosto delicato quando si tratta di temperature estreme e se esce bagnato potrebbe ammalarsi.

E per chi non si sente sicuro, o ha animali poco pazienti, un buon toelettatore ha il suo prezzo ma ti eviterà parecchio stress e il tuo amico a quattro zampe sarà bello come i cani nelle foto dei cataloghi!

Come addestrare lo Yorkshire Terrier

Inizia con i comandi di base quali

  • Seduto
  • A terra
  • Vieni
  • Stop o Fermo

Impartisci i comandi gentilmente durante una passeggiata in un posto tranquillo e usa sempre lo stesso termine per ogni ordine impartito. Premia l’animale con uno snack e una carezza quando ubbidisce.

Un clicker potrebbe essere un’utile alternativa alla somministrazione di premi, poiché lo Yorkie tende ad ingrassare e gli snack possono aggiungere parecchie calorie indesiderate.

Ed evita di dare a Fido il nome di un oggetto di uso comune (ad esempio Pallina) o un nome simile a quello di un membro della famiglia, potrebbe confondersi con richiami e comandi.

Lo Yorkshire Terrier abbaia molto?

Ovviamente dipende dal singolo individuo, però purtroppo, come quasi tutte le razze di cani da compagnia di piccola taglia, anche lo Yorkie tende ad abbaiare. meglio quindi assicurarsi di avere vicini di appartamento tolleranti.

A che età smette di crescere lo Yorkshire?

La crescita esponenziale termina verso gli otto mesi ma potrà esserci qualche cambiamento fini all’anno di età. E ci saranno cambiamenti tra la lana arruffata del cucciolo e il manto definitivo dell’adulto.

Accetto di ricevere informazioni su novità, prodotti e offerte da canipiccoli.it

* Accetto di ricevere informazioni su novità, prodotti e offerte da canipiccoli.it
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments