Skip to main content

Volpino italiano

Volpino Italiano

Carattere e Caratteristiche

Come ci dice chiaramente il nome, il Volpino Italiano è un cane di piccola taglia e di razza Italiana. Fa parte della famiglia degli Spitz insieme agli Spitz Tedeschi, gli Spitz Europei, gli Spitz Asiatici, Il Volpino di Pomerania e varie razze di cani da slitta tipo Siberian Husky, Akita e Samoiedo.

Le sue piccole dimensioni ne fanno un cane perfetto per la vita in appartamento, ma attenzione, perché questo piccolo peluche ha una personalità forte e decisa, è molto protettivo e territoriale e quando vuole si comporta da vera diva.

E ora ti racconteremo tutto quello che sappiamo su questa razza 100% Made in Italy!

Il Volpino italiano in breve

Buono con i bambini 100%
Amichevole con gli animali 100%
Protettivo 25%
Facile da addestrare 78%
Ha bisogno di esercizio 66%
Amichevole con gli sconosciuti 33%
Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.

Il Volpino italiano in breve

Buono con i bambini 100%
Amichevole con gli animali 100%
Protettivo 25%
Facile da addestrare 78%
Ha bisogno di esercizio 66%
Amichevole con gli sconosciuti 33%
Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
Storia del Volpino Italiano

Storia del Volpino Italiano

Il Volpino Italiano condivide gli stessi antenati delle altre razze di piccoli Spitz, ovvero gli Spitz Europei. Ha origini molto antiche, fa infatti parte della categoria “Cani Primitivi”. Esisteva già nell’età del bronzo, e sono stati ritrovati scheletri di un cane molto simile presso i pali di fondamento delle palafitte dei villaggi lacustri.

Arrivò in Italia nel XVII secolo e fu ufficialmente adottato in Toscana, dove divenne molto popolare sia tra la gente comune che tra i nobili e gli ecclesiastici. A quei tempi non era solo un cane da compagnia, ma anche un apprezzatissimo cane da guardia.

Era solito accompagnare i carrettieri della Toscana e del Lazio, poiché era un guardiano vigile e attento, sempre pronto a segnalare con un rumoroso abbaio qualunque estraneo si avvicinasse alle carrozze.

Michelangelo Buonarroti ne possedeva uno (XVIII° secolo), ma le testimonianze più antiche del Volpino Italiano autoctono risalgono al 1502: lo troviamo nel dipinto ad olio su tela “La visione di Sant’Agostino”, conservato alla Scuola di San Giorgio a Venezia, opera di Vittore Carpaccio.

Il Rinascimento rappresenta il momento d’oro del Volpino, che si diffuse grazie agli intensi scambi commerciali dell’epoca. Questi piccoli cani erano apprezzatissimi dai ricchi mercanti e borghesi dell’epoca.

Gli Standard di razza furono fissati nel 1913 e il Volpino Italiano divenne una razza indipendente da quella del Pomerania e dello Spitz Tedesco. Ci furono poi due aggiornamenti, l’ultima della quale nel 1989.

La razza perdette popolarità nel dopoguerra e rischiò addirittura l’estinzione. Nel 1965 il LOI (Libro Origini italiano) contava solo 5 esemplari. Fu salvata solo grazie all’impegno di un appassionato della razza che negli anni 70 recuperò i pochi esemplari puri e fece in modo di non perdere la linea di sangue. Fortunatamente ebbe successo.

volpino-carattere

Carattere del Volpino Italiano

Il Volpino Italiano potrebbe facilmente trarre in inganno chi non lo conosce: si presenta come una nuvola di pelo, ha un portamento nobile dall’aria un po’ snob e sembra essere piuttosto capriccioso.

In realtà questo cane ha un carattere intraprendente e attento, è vivace ed esuberante ed è un gran giocherellone.

Non è un cane delicato, è anzi piuttosto rustico e ama giocare, correre e fare molto movimento. E’ molto devoto al padrone e alla famiglia ma come tutti i cani da guardia potrebbe essere diffidente con gli sconosciuti. Va detto tuttavia che lo è meno di altre razze.

E’ amichevole con i bambini e si adatta molto bene alla vita in appartamento. Purtroppo il fatto che faccia la guardia comporta una caratteristica poco piacevole: il Volpino Italiano abbaia molto.

Non ama la solitudine e non può essere lasciato solo più di qualche ora. A discapito della folta pelliccia tollera bene tutte le temperature, anche quelle calde, e va d’accordo con gli altri animali.

Curiosità sul Volpino Italiano

Nel diciottesimo e diciannovesimo secolo in Toscana era noto come Cane di Firenze mentre in Lazio, dove era molto diffuso, veniva chiamato Cane del Quirinale.

Caratteristiche fisiche del Volpino Italiano

Gli Spitz si somigliano un po’ tutti, per cui vediamo di fare chiarezza sulle differenze tra questa razza Italiana e i suoi cugini nel resto del mondo.

NB: questi sono gli standard fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto diversi possono essere accettati da AKC e NKC. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Le foto presenti in questo sito possono rappresentare sia gli standard FCI che quelli di AKC e NKC.

Standard ENCI F.C.I

  • Gruppo 5 Cani di tipo Spitz e primitivo.
  • Sezione 4 Spitz europei.
  • Senza prova di lavoro
volpino dimensioni

Dimensioni

  • Ne esiste una sola dimensione:
  • Altezza al garrese Maschi: 27 – 30 cm.
  • Altezza al garrese Femmine: 25 a 28 cm.

Peso: In proporzione all’altezza al garrese, ma mediamente è di 3,5-4 kg

Attenzione: questa razza viene spesso messa in vendita con la dicitura di “Volpino Toy”. Questa variante non esiste, e un animale adulto sottopeso potrebbe essere malato o affetto da nanismo.

Tipo di pelo e mantello

Il pelo deve essere folto, molto lungo, molto diritto (deve restare eretto). È di tessitura ruvida con peli protettivi diritti e non deve mai ricadere piatto. Il pelo forma un ampio collare sul collo, ma non come una criniera. La testa è coperta di pelo semi-lungo che nasconde la base dell’orecchio. Il pelo è corto sul muso. Sugli orecchi, il pelo è molto fine e raso. Sui bordi posteriori degli arti il pelo forma delle culotte.

volpino colori

Colori

Unicolore bianco (bianco latte). Sono tollerate sugli orecchi delle sfumature di un color biscotto pallido, che comunque costituiscono un difetto.

Unicolore rosso: colore rosso cervo intenso; delle sfumature più chiare sono tollerate sulla coda e coulotte. Un poco di bianco sui piedi è tollerato, come una leggera carbonatura sul collare e sulle spalle.

Il color champagne è tollerato ma non desiderabile.

Testa

A forma di piramide, il tartufo è grosso e nero, gli occhi sono marroni scuri, ben aperti e di grandezza normale. Le orecchie sono a punta e portate erette. La mascella si chiude a forbice.

Corpo

Di costruzione quadrata, la sua lunghezza, se misurata dalla punta della spalla a quella della natica, è uguale all’altezza al garrese.

Coda

La coda è rivestita di un pelo molto lungo. E' inserita alta sul prolungamento della groppa, portata sempre arrotolata sul dorso e si assottiglia verso la punta.
Quanto vive un volpino

Quanto vive un Volpino Italiano

Questo cane è davvero molto longevo, l’aspettativa di vita è infatti di ben 15 anni.

Malattie del Volpino Italiano

Il Volpino Italiano non è soggetto a malattie particolari, è un cane piuttosto sano e robusto ma come tutti i cani è predisposto ad alcuni problemi tipici della razza.

Tra i più frequenti:

  • Otite, sordità congenita
  • Allergie alimentari e del pelo
  • Lussazione primaria del cristallino
  • Displasia dell’anca
  • Alopecia
  • Iperparatiroidosi primitiva, una patologia che provoca insufficienza renale
  • Lussazione della patella (riconoscibile dalle zampe storte o a X)

Cosa mangia il Il Volpino Italiano

I  Volpini Italiani sono cani piuttosto golosi, per cui sarà opportuno fare attenzione a cosa si somministra durante i pasti.

A questo forte appetito spesso si aggiunge la scarsa attività fisica, in quanto molti padroni pensano che i piccoli cani da compagnia non abbiano bisogno di molto movimento.

Attenzione quindi a qualità e quantità dei pasti per evitare problemi futuri quali obesità, diabete e colesterolo.

Alimentazione del cucciolo

Lo svezzamento del cucciolo di Volpino Italiano inizia verso le 4 settimane di età. A partire dal primo mese di vita si potrà iniziare ad inserire del mangime specifico per cuccioli o della carne macinata fine, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido dovranno essere somministrati circa 3/4 volte al giorno, e tre a partire dal secondo mese di vita.

Alimentazione del Volpino Italiano

Trattandosi di un cane di taglia piccola è consigliabile somministrare almeno due pasti al giorno per evitare che si abbuffi e poi soffra la fame, finendo per torturarti con continue richieste di cibo.

I pasti devono essere bilanciati e contenere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e minerali.

Il cibo secco (crocchette per cani)

Se non hai tempo e voglia di cucinare scegli del cibo secco di buona qualità e attieniti sempre alle dosi consigliate per peso ed età. Acquistane uno studiato per cani di piccola taglia e con le caratteristiche giuste per la razza (in commercio se ne trovano addirittura alcune varietà specifiche per piccoli Spitz e sono formulati appositamente per loro)

Ricorda di controllare sempre gli ingredienti e soprattutto l’apporto di vitamine e minerali, indispensabile per mantenere in forma i nostri cani. L’utilizzo del cibo umido come unica alternativa è sconsigliabile, ma se ne può aggiungere una piccola quantità per rendere più gradevole il cibo secco.

LA DIETA CASALINGA PER CANI

Se invece preferissi alimentare il tuo Volpino con cibo fresco cucinato in casa la scelta ideale per la preparazione di cibo casalingo ricade su prodotti primari, da somministrarsi prevalentemente bolliti.

Cibi permessi

  • Carne
  • Interiora
  • Pesce
  • Cereali
  • Frutta e verdura adatta al cane
  • Solo occasionalmente uova e un po’ di formaggio.

Cibi vietati

  • Dolci
  • Prodotti da forno
  • Cibi grassi e unti
  • Ossa tubolari
  • Cibo speziato e affumicato
  • Cipolla e aglio
  • Funghi
  • Avocado

Non dimenticare mai che per dieta casalinga non si intendono gli avanzi di cucina, ma cibo appositamente preparato per il cane, che potrà essere congelato per utilizzo giornaliero o quando necessario.

Un misto di proteine, carboidrati e verdure (50% – 25% -25%) e un buon multivitaminico in combinazione con un integratore di glucosamina e omega 3 formano la base della dieta casalinga ideale. Se cucini pesce almeno due volte a settimana potrai fare a meno dell’integratore di omega 3.

Le proteine vanno variate: fegato una volta a settimana, 1 o 2 uova a settimana e il resto diviso in carni di tipo diverso e pesce. La carne deve essere disossata e il pesce senza lische. La carne di maiale, se somministrata, deve essere ben cotta.

Le quantità dei componenti dei pasti possono variare ma la parte maggiore deve sempre essere composta dalle proteine, che sono alla base di una corretta alimentazione.

Per maggiori informazioni su come alimentare correttamente il tuo cane con cibo casalingo puoi attenerti ai suggerimenti presenti nella nostra guida: “La dieta casalinga per il cane”. Si consiglia comunque di rivolgersi sempre a un veterinario nutrizionista.

Al cane non piace molto cambiare dieta, quindi è meglio sceglierne una dall’inizio e attieniti a quella il più a lungo possibile.

volpino cuccioli

Sverminazione del Volpino Italiano

E’ importante ricordarsi di sverminare periodicamente sia i cani cuccioli che gli esemplari adulti, in particolare se adottati da rifugi, canili o da privati. Ai Volpini Italiani piace molto girovagare, per cui è facile che vengano infettati dai comuni parassiti. Scegli un vermifugo per cani indicato al peso e all’età del tuo cane.

Altri consigli per mantenere in forma il tuo Volpino Italiano

Profilassi per zecche e pulci

Il Volpino Italiano richiede passeggiate quotidiane e ama molto correre e giocare in aperta campagna. Per questo motivo, se vivi in zone a rischio, si consiglia di effettuare regolarmente la profilassi per pulci e zecche. Considerata la massa di pelo e il fitto sottopelo potrebbe essere difficile notare i parassiti, che finirebbero per riempirti la casa.

E fai molta attenzione alle spighe di forasacco, che possono arrivare a provocare la morte dell’animale.

Taglio delle unghie

Anche se il cane esce poco, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che il tuo amico si faccia male quando corre.

Pulizia delle orecchie

Il Volpino Italiano è predisposto a infezioni del canale auricolare e sordità. La pulizia delle orecchie è indispensabile per evitare odori sgradevoli o patologie quali:

  • Otoacarasi
  • Otiti batteriche
  • Otiti micotiche
  • Catarro auricolare
  • Otiti da corpo estraneo

Pulizia dei denti

Anche la pulizia dentale è molto importante, poiché una scarsa igiene orale può essere responsabile di gravi disturbi quali:

  • Gengivite
  • Stomatite
  • Parodontite
  • Tumori della bocca
  • Alitosi

Effettua una pulizia dei denti quotidiana per evitare perdita di denti in giovane età o costose pulizie sotto sedazione.

Per facilitarti il compito troverai in commercio, oltre ai modelli classici, anche spazzolini tipo guanto che si infilano sulle dita o spazzolini che puliscono contemporaneamente arcata interna ed esterna, e vari gusti di dentifricio enzimatico specifico per il tuo pet!

Mantenere la bocca pulita almeno una volta ogni due giorni ti aiuterà ad avere un cane allegro e in salute.

Ricordati di somministrare uno snack per la pulizia dei denti quotidianamente, in commercio se ne trovano tantissimi di gusti e forme diverse.

Ghiandole perianali

Ricordati di controllare periodicamente lo stato delle ghiandole perianali per evitare  situazioni quali:

  • Ascesso dei sacchi anali
  • Tumori (adenomi e adenocarcinomi)
  • Infezioni batteriche atipiche
  • Micosi

Ti accorgerai quando è il momento perché il cane inizierà a strusciare l’ano sul pavimento, si gratta o lecca ripetutamente ed ha cattivo odore.

Sterilizzazione

Sterilizzare il tuo amico a quattro zampe può metterlo al sicuro da futuri problemi: la femmina, se operata prima del primo calore, rischierà molto meno di sviluppare tumori maligni delle mammelle, mentre il maschio sarà meno aggressivo e meno propenso alla fuga.

Questo punto viene spesso trascurato, ma non dimenticare che un cane piccolo non castrato tenderà ad essere dominante e potrebbe attaccare cani grandi, finendo per farsi ferire o persino uccidere.

Per chi è adatto il Volpino Italiano

Per tutti, assolutamente per tutti! E’ allegro, dolcissimo, divertente e si porta tranquillamente in borsetta.

Per chi non è adatto il Volpino Italiano

Per chi non ha tempo di farlo uscire, per chi lo lascia spesso da solo e per chi non ha tempo di spazzolarlo, poiché perde molto pelo.

E anche per chi ha vicini poco tolleranti visto che abbaia parecchio.

Domande Frequenti

Quanto costa un cucciolo di Volpino Italiano?

Un cucciolo di Volpino testato e con pedigree costa tra i 600 e i 900 Euro.

Il Volpino Italiano perde pelo?

Si, parecchio, soprattutto nel cambio di stagione. E va spazzolato molto di frequente.

Il Volpino Italiano puzza?

Generalmente no, anzi, tutto il contrario, è un cane molto pulito. Ma se così non fosse, la puzza potrebbe essere il segnale d’allarme che qualcosa non va nell’animale.

I problemi più comuni che riguardano il cattivo odore del cane sono:

  • Batteri nelle pieghe del muso (problema per il quale si consiglia una pulizia dopo i pasti con un panno di cotone umido)
  • Alito cattivo, dovuto a scarsa igiene dentale (questa razza è predisposta ad alitosi)
  • Ghiandole perianali non svuotate
  • Orecchie sporche
  • Mantello sporco
  • Periodo del calore nella femmina
  • Flatulenza (le classiche puzzette, spesso dovute a cattiva alimentazione)

Generalmente questi problemi non richiedono la visita di uno specialista, ma solo tu conosci bene il tuo pet e se noti qualcosa di anormale o di cui non sei sicuro fallo controllare da un veterinario.

Come toelettare il Volpino Italiano

Si inizia sempre spazzolando bene il cane per rimuovere tutti i nodi dal pelo, soprattutto se è un’operazione che non si fa quotidianamente (ma andrebbe spazzolato tutti i giorni).

Inserisci delle palline di cotone nelle orecchie del cane per evitare che ci entrino acqua o schiuma.

Dovrai poi lavare bene il cane con uno shampoo specifico, risciacquare bene e poi ammorbidire il pelo con un balsamo condizionatore per il trattamento del pelo lungo (importante: usa esclusivamente prodotti per cani e non per umani!). Attenzione a occhi e orecchie.

Tampona bene il cane con un asciugamano asciutto, meglio se tiepido, e rimuovi tutta l’acqua in eccesso. Asciuga bene con il phon non troppo caldo.

Il pelo di questo cane non va mai tagliato, ma se avessi bisogno di una leggera spuntatura inizia ad accorciare zampe e corpo e poi passa alla testa. Attenzione ai punti delicati (occhi, orecchie, interno delle dita, zona intorno ai genitali). Usa una tosatrice specifica (ma meglio fare a forbice) e taglia solo il minimo indispensabile.

La mia raccomandazione è quella di lasciare fare a un toelettatore esperto, a nessuno piace un cane con un brutto aspetto, e chi è alle prime armi potrebbe ferirlo involontariamente.

Come addestrare il Volpino?

Questo cane si addestra facilmente. Armati di un clicker (un dispositivo sonoro che emette un clic), bocconcini per cani e guinzaglio e pettorina. Vai in un posto tranquillo.

Inizia con i comandi di base quali

  • Seduto
  • A terra
  • Vieni
  • Stop o Fermo

E premia il cane ogni volta che risponde correttamente. Mi raccomando, non prolungare l’addestramento oltre i 30 minuti al giorno, per il cane deve essere un gioco e non uno stress!

Accetto di ricevere informazioni su novità, prodotti e offerte da canipiccoli.it

* Accetto di ricevere informazioni su novità, prodotti e offerte da canipiccoli.it
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments