Skip to main content

Toelettatura del Barboncino e del Barbone

toelettatura del barboncino

Il Barboncino è un cane da compagnia amatissimo in tutto il mondo. Ha un bel pelo riccio e folto che può essere di vari colori solidi o di più colori.

Il suo pelo è naturalmente lungo, non ha il sottopelo e non fa la muta, classificandosi così come una razza ipoallergenica.

Questa caratteristica lo rende particolarmente apprezzato tra i cani d’appartamento, perché non solo è idoneo per chi soffre di allergie, ma anche per chi non ama molto aver a che fare con il pelo di cane.

C’è però uno svantaggio: il pelo ricresce davvero molto velocemente, e va tagliato ogni due mesi circa.

Il che vuol dire che chi acquista un Barboncino deve preventivare un certo budget per la toelettatura (dove certo è uguale a consistente!), e mettere anche quello nel conto spese per il cane.

Questa razza accontenta tutti i gusti con ben 4 taglie, che hanno standard di razza ben precisi:

  • Barboncino toy
  • Barboncino nano
  • Barbone Medio
  • Barbone Standard

Dimensioni a parte, le quattro taglie sono identiche, hanno lo stesso pelo e le istruzioni per la toelettatura del Barboncino e del Barbone valgono per tutte e quattro.

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
come lavare il barboncino

Come lavare un Barboncino

In linea di massima il Barboncino è un buon candidato per un bagnetto senza problemi: i Barboni erano in origine utilizzati per la caccia e il riporto della piccola selvaggina e amano molto l’acqua.

Sono anche cani piuttosto accomodanti di natura e solitamente stanno tranquilli quando vengono lavati.

I prodotti di base per il lavaggio del cane sono i seguenti:

  • Spazzola e pettine
  • Shampoo
  • Balsamo

Porta il cane in un posto tranquillo, senza rumore e troppe persone intorno, e poi procedi come segue:

  1. Spazzola bene il manto del tuo animale per rimuovere il pelo morto incastrato tra i ricci. Fai molta attenzione ai punti delicati dove si formano i nodi, ovvero muso e peli sotto gli occhi, zampe, coda, zona intorno ai genitali.
  2. Metti dei batuffoli di cotone nelle orecchie del cane, così da evitare che ci entrino acqua e prodotto.
  3. Bagna a fondo il cane con acqua tiepida e versagli sulla schiena una dose abbondante di detergente.
  4. Massaggia il corpo per spargere lo shampoo, poi passa alla testa, zampe e coda. Pulisci accuratamente gli spazi tra le dita dei piedi, la zona dei genitali e il collo. Cerca di trattare con delicatezza la zona del muso per non irritare gli occhi del tuo animale. Se il cane fosse molto sporco ripeti una seconda volta.
  5. Risciacqua a fondo per rimuovere tutto lo shampoo e ripeti con il balsamo, per poi sciacquare di nuovo e rimuovere qualunque residuo di condizionatore.
  6. Tampona accuratamente con un asciugamano tiepido e asciutto e asciuga il cane con il soffiatore o il phon.
  7. Se usi il phon invece del soffiatore come fanno quasi tutti assicurati che la temperatura sia delicata, non metterla al massimo perché quando il cane è bagnato parte della pelle resta scoperta e potrebbe scottarsi.
  8. Offri un piccolo snack e fai tanti complimenti per rassicurare il cane.
ogni quando lavare il barboncino

Barboncino ogni quanto va lavato?

I Barboncini andrebbero lavati solo in caso di bisogno, ma sappiamo che la strada li sporca molto, e dato che quasi tutti dormono con noi sul letto lavarli frequentemente diventa una necessità.

Ricorda però che il lavaggio eccessivo potrebbe danneggiare gli oli naturali che proteggono epidermide e manto del tuo Barbone e provocare malessere all’animale.

E come ultima nota, è d’obbligo utilizzare esclusivamente prodotti per cani di buona qualità e non quelli che usiamo per noi e che potrebbero danneggiare pelo e cute del tuo amico.

E il cucciolo di Barboncino non va lavato appena nato o quando è molto giovane a meno che non sia davvero un caso di emergenza, aspetta fino almeno al compimento dei tre mesi.

nomi femmina k

Come tosare un Barboncino

Finiti i giorni del tagli strutturati a leoncino o all’Inglese, oggi per il Barboncino si preferisce una toelettatura più semplice e lineare.

Barboni e Barboncini vengono toelettati con il pelo del corpo mediamente corto, contando più su testa e orecchie per rendere originale lo stile.

Le toelettature moderne hanno una forma più omogenea su tutto il tronco, senza troppi livelli di lunghezze come si prediligeva in passato.

Quel tipo di taglio è principalmente riservato ad animali che partecipano a competizioni e show, non ai Barboncini di casa, che beneficiano di una tosatura più basica.

Per tosatura ovviamente si intende un taglio corto e non una rasatura a pelle, che non va fatta in nessun caso.

La cute deve sempre essere coperta e protetta sia dal caldo che dal freddo, e una rasatura sbagliata potrebbe provocare lesioni e di conseguenza infezioni o danni alla salute del tuo cagnolino.

Queste sono le istruzioni per un taglio uniforme su tutto il corpo, ovviamente lunghezza degli orecchi o eventuale pon pon sono a scelta di chi taglia!

Per il taglio ti serviranno i seguenti strumenti:

  • Forbice a punte tonde
  • Spazzola e pettine
  • Tosatrice

Assicurati che la zona in cui opererai sia sufficientemente calda e tranquilla e poi procedi nel modo seguente:

  1. Lava e asciuga il Barboncino accuratamente (segui quanto spiegato per il bagno in ogni passaggio).
  2. Se il manto fosse troppo lungo per procedere con la tosatrice, inizia a tagliare il pelo più lungo con una forbice, cominciando dal dorso e dalle zampe posteriori. Fai poi seguire collo, petto, zampe anteriori e ventre, e lascia per ultima la coda.
  3. Una volta effettuata la sfoltitura manuale, se necessaria, procedi con la tosatrice (mai contropelo). Procedi con delicatezza e senza fare pressione.*
  4. Spunta leggermente i peli del muso utilizzando esclusivamente le forbici (a punte tonde se non sei un toelettatore con molta esperienza). Fai molta attenzione all’area intorno agli occhi.
  5. In base al taglio prescelto potrai accorciare le orecchie oppure lasciarle lunghe, e stessa cosa con la criniera o i peli della testa.
  6. Prosegui con i ciuffetti tra le dita di piedi e infine accorcia i peli della coda.
  7. Premia il Barboncino con uno snack goloso e molti complimenti.

Per conoscere i tagli più alla moda per barboni e Barboncini leggi qui!

Abbiamo ben 11 tagli di tendenza per Barboni e Barboncini che ti piaceranno tantissimo.

*NB: Molti toelettatori non utilizzano la tosatrice e operano esclusivamente o quasi con le forbici.

Il risultato è generalmente migliore e permette di lasciare il pelo più lungo e di strutturarlo meglio.

Tagliare a forbice è però molto difficile, per cui se non sei sicuro lascia fare a toelettatori con esperienza e professionalità.

Per saperne di più su come toelettare i Barboncini leggi qui.

come tagliare le unghie al barboncino

Come tagliare le unghie al Barboncino

Questo è probabilmente il compito più difficile, non tanto il taglio delle unghie in sé stesso, quanto cercare di mantenere tranquillo l’animale.

I cani sembrano odiare il taglio delle unghie, soprattutto se fatto a lima, che è la soluzione più pratica e meno pericolosa.

E’ molto importante procedere con estrema delicatezza per mantenere l’animale il più tranquillo possibile.

Per il taglio delle unghie avrai bisogno di questi strumenti:

  • Tagliaunghie oppure Lima elettrica
  • Polvere emostatica (facoltativa ma pratica in caso di incidenti, meglio averla a disposizione!)
  1. Porta in cane in un luogo tranquillo e porta con te  tutto quello che ti serve.
  2. Individua l’area di taglio (puoi usare una lente se non sei sicuro) e se può esserti utile fai un piccolo segno con un pennarello sull’unghia, nel punto limite per il taglio.
  3. Siediti sul pavimento insieme al Barboncino ( o trova una posizione comoda sia per te che per il cane) e sollevargli la zampa.
  4. Comincia a tagliare le unghie delle zampe anteriori. Solleva la zampa del cane, tienila ben ferma, e taglia ogni unghia sempre dall’alto verso il basso, con taglio perpendicolare (45° circa). Non avvicinarti troppo alla carne viva, stai a una discreta distanza (2 mm circa).
  5. Non dimenticare di tagliare anche lo sperone, ovvero l’unghia che si trova all’interno della gamba: tende a spezzarsi molto facilmente il cane si può ferire.
  6. Come sempre, concedi al Barboncino qualche snack e fagli tante coccole, la prossima volta opporrà meno resistenza.

In caso di ferita, se l’unghia sanguina leggermente disinfetta se necessario e usa della polvere emostatica per fermare il sangue.

Se con il Barbone standard l’operazione potrebbe essere alla portata di tutti con Toy e Nano la storia cambia.

Se il tuo cane, o cucciolo, ha le zampe davvero minuscole evita il fai da te e prendi appuntamento con un professionista.

Per saperne di più su come tagliare le unghie ai barboni leggi qui.

come pulire le orecchie al barboncino

Come pulire le orecchie al Barboncino

Seppur più semplice da eseguire, anche questa operazione è delicata e va effettuata con una certa cura.

Per la pulizia delle orecchie ti serviranno dei semplici strumenti:

  • Tamponi di cotone e garza tagliata a pezzetti, oppure salviettine umide
  • Soluzione detergente per le orecchie
  • Pinzetta lunga (tipo quella per le sopracciglia)

Per effettuare una pulizia profonda procedere per gradi:

  • Appoggia il Barboncino su una superficie rialzata, ad esempio il tavolo. Mettilo comodo e fai in modo che non ci siano fattori di disturbo mentre fai la pulizia.
  • Solleva l’orecchio e versaci un po’ di detergente. Muovi la testa in modo che il liquido penetri fino in fondo al canale. Aiutati appoggiando il pollice sulla cartilagine alla base dell’orecchio e muovi il dito dal basso verso l’alto.
  • Con un leggero massaggio aiuta il liquido a scorrere e penetrare sul fondo. dove scioglierà il cerume.
  • Non usare il classico bastoncino per orecchie, arrotola un pezzo di garza (o una salviettina) intorno al dito indice ed entra delicatamente nell’orecchio del cane.
  • Sfrega delicatamente le pareti per rimuovere ogni traccia di liquido e cerume. Ripeti con la soluzione e vai avanti fino a quando la garza non uscirà pulita.
  • Questo metodo funziona molto bene per i Barboni, ma la vera difficoltà sono le orecchie minuscole dei Barboncini toy. Per loro arrotola un pezzo di garza su se stessa per formare una specie di bastoncino e usalo per pulire la cavità auricolare.
  • Tampona l’orecchio con una pallina di cotone per limitare l’uscita del prodotto detergente quando il cane scuoterà la testa.
  • Premialo con il solito snack e fagli molti complimenti.

Per saperne di più su come pulire le orecchie ai barboncini leggi qui.

Perché toelettare spesso il Barboncino?

Molto semplice: se è vero che la toelettatura è importante al fine estetico, è anche vero che è ancora più importante per il benessere dell’animale.

Il pelo alleggerito, fresco e pulito permette alla cute del Barboncino di respirare, e non dimenticare che trascurare tagli e spazzolatura non farà che creare ancora più nodi, e la prossima sessione di toelettatura sarà un’esperienza davvero traumatica per il tuo amico.

Il mio consiglio resta quello di effettuare il taglio non oltre i due mesi, così basterà una spuntatura leggera a forbice e il cane sarà sempre in ordine e in salute.

Dallo Staff di Cani Piccoli

Quante cose sai sui cani di taglia piccola, e quante altre non sai ancora? Scoprilo con noi su canipiccoli.it

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments