Skip to main content

Il Pechinese

Il Pechinese

Carattere e Caratteristiche

Il Pechinese è un cane di piccola taglia, con il pelo folto e lungo, un aspetto simpatico e il muso schiacciato che gli da un’aria allegra e vispa.

Non è il classico cane tutto baci e coccole, è orgoglioso e fiero che tende a stare un po’ sulle sue, ma quando ama qualcuno si rivela devoto e fedele per la vita.

Ha una storia interessante che ti racconteremo in questo articolo insieme a tante altre utili informazioni.

Il Pechinese in breve

Buono con i bambini 25%
Amichevole con gli animali 23%
Protettivo 95%
Facile da addestrare 63%
Ha bisogno di esercizio 66%
Amichevole con gli sconosciuti 27%
Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.

Il Pechinese in breve

Buono con i bambini 25%
Amichevole con gli animali 23%
Protettivo 95%
Facile da addestrare 63%
Ha bisogno di esercizio 66%
Amichevole con gli sconosciuti 27%
Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
storia-peki

Storia del Pechinese

La razza Pechinese è una delle più antiche in assoluto e ha origini in Asia. Esisteva già oltre 4000 anni fa in Cina, nella città di Pechino, da cui prende il nome. Per secoli i Pechinesi potevano essere posseduti solo dalla famiglia Imperiale, ma furono successivamente importati in Europa dai soldati Inglesi e Francesi.

Secondo un’antica leggenda il Pechinese nasce dalla fusione tra una piccola scimmia ustiti e un leone. Il grande Re degli animali, sorpreso da un’unione tanto anticonvenzionale, chiese al leone di fare una scelta e di rinunciare ai propri sentimenti o alla propria taglia e forza. Il leone scelse l’amore, dando così vita alla razza di cane Pechinese.

Essendo il leone il simbolo della Cina il Pechinese veniva considerato il guardiano di Budda, motivo per cui era ritenuto un animale sacro, e veniva custodito e idolatrato nella Città Proibita (Pechino) come protettore contro gli spiriti maligni.

Poiché era venerato come una divinità e ci si doveva inchinare davanti a una sua immagine, il furto di un esemplare di razza Pechinese veniva considerato alla stregua di un grave crimine, e punito con la morte.

Fu importato in Gran Bretagna nel 1861 quando i soldati Inglesi attaccarono il Palazzo d’Estate. La maggior parte degli esemplari custoditi nel Palazzo Reale furono uccisi perché non cadessero in mani nemiche, ma i pochi che furono risparmiati arrivarono in Europa , dove uno fu offerto in dono alla Regina Vittoria d’Inghilterra.

La  razza si diffuse a tal punto da diventare la favorita dell’alta società inglese. Purtroppo la sua popolarità non durò molto, poiché gli furono preferite razze come il Lhasa Apso e lo Shih Tzu.

carattere peki

Carattere del Pechinese

Il cane Pechinese ha un carattere mansueto e dolce ma allo stesso tempo forte e indipendente. Pur affezionandosi moltissimo al proprietario non è propenso a dimostrare affetto con grandi gesti e coccole eccessive.

E’ un cane orgoglioso e un po’ diffidente verso gli estranei. Non è il cane ideale per famiglie con bambini poiché non è particolarmente interessato a giocarci. E’ assai più indicato per persone anziane che lo lasciano in pace.

Non ha bisogno di molto esercizio fisico o di lunghe passeggiate e vive felice in appartamento, a condizione che la famiglia rispetti i suoi spazi e i suoi tempi.

E’ molto intelligente ma le sue origini di cane di palazzo fanno si che abbia mantenuto un carattere un po’ particolare: gli piace essere servito e riverito. Ed anche essere figlio unico, o al massimo condividere la casa con un suo simile: non ama troppo gli animali e se avete un gatto meglio testarlo prima di consolidare l’acquisto.

Non è tra le razze che si educano facilmente, soprattutto perché gli piace più comandare che prendere ordini, motivo per cui è meglio iniziare ad insegnargli sin da piccolo chi comanda, prima che trasformi il padrone un cane da compagnia e non viceversa.

Diciamo che è un cane piccolo ma con una grande personalità. Non si fa mettere i piedi in testa ma non è mai aggressivo o violento, ha semplicemente una carattere da vera diva e gli piace farsi rispettare, soprattutto perché nessuno può resistere quando decide di fare gli occhi dolci per ottenere quello che vuole! E non è un cane che ha tendenza a mordere.

Caratteristiche fisiche del Pechinese

Anche se ci sono varietà che gli somigliano questa razza ha caratteristiche ben precise e ne sono stati fissati gli standard di razza. Se deciderai di acquistare un cucciolo di Pechinese assicurati che vengano rispettate dimensioni e peso corrispondenti all’età del cane.

Cercheremo di trattare al meglio possibile questo argomento per aiutarti nella scelta del tuo futuro cane da compagnia.

NB: questi sono gli standard fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto diversi possono essere accettati da AKC e NKC. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Le foto presenti in questo sito possono rappresentare sia gli standard FCI che quelli di AKC e NKC.

Standard ENCI FCI

  • Gruppo 9 Cani da compagnia
  • Sezione 8A Epagneul giapponesi e pechinesi
  • Senza prova di lavoro
dimensioni peki

Dimensioni

C’è una sola dimensione, e tutti i cani che non la rispettano potrebbero soffrire di patologie della crescita. Diffidate quindi di chi tenti di vendere un Pechinese nano o un Pechinese toy, che non esistono.

Pechinese femmina altezza al garrese 23-26 cm, peso ideale 5 kg, accettato tra 4 e 6 kg

Pechinese maschio, altezza al garrese 23-26 cm, peso ideale 5 kg, accettato tra 4 e 6 kg

Tipo di pelo e mantello

Il mantello del cane Pechinese è moderatamente lungo e diritto. La folta criniera non si estende al di là delle spalle e crea una specie di cappa intorno al collo.

Il manto è ruvido con uno spesso sottopelo più morbido. Ha lunghe frange sulle orecchie, parte posteriore degli arti, coda e piedi.

Un mantello eccessivamente lungo e folto viene penalizzato poiché nasconde la forma del corpo e ostacola il movimento.

colori peki

Colori

Colore del manto

Tutti i colori e le macchie sono accettate, ad esclusione di albino e fegato. Il manto può quindi essere uniforme (un solo colore), bicolore, tricolore e mascherato.

Colori accettati:

rosso, sabbia, fulvo, camoscio, sesamo, bronzo, bianco, dorato, pezzato, zibellino, grigio, focato, nero, cannella, leggero, marroncino, arlecchino, crema, argento, carbone, limone, arancio.

Le pezzature devono essere distribuite con armonia.

Testa

In proporzione più larga che ampia, cranio non bombato e con uno spazio discreto tra gli occhi, che sono scuri, non grandissimi e tondi. Il muso è schiacciato, ampio e corto, con una bella mascella inferiore ferma, e il tartufo è nero. Gli orecchi sono frangiati e a forma di cuore e non devono arrivare sotto la linea del muso.

E' importante che il muso ricordi quello di una scimmietta, in onore alla sua leggendaria origine di incrocio tra scimmia e leone.

Corpo

Il corpo è corto, con la vita segnata, torace ampio, struttura forte e costole ben cerchiate. Le gambe sono piuttosto corte e il collo è largo e spesso. Le ossa degli arti inferiori devono essere leggermente arcuate per adattarsi alle costole.

Coda

La coda è inserita alta, frangiata e portata ricurva sul dorso.
vita peki

Quanto vive un Pechinese?

Un Pechinese vive in media 12-15 anni, ma se te ne prenderai cura e lo manterrai in salute vivrà molto più a lungo. Molti esemplari vivono fino a 18 anni.

Malattie del Pechinese

Il cane Pechinese è un cane naturalmente sano e robusto, ma può soffrire di malattie ereditarie comuni a questi tipi di cani o alle normali malattie del cane. Tra le più frequenti:

  • Otite, sordità congenita
  • Allergie alimentari e del pelo
  • Infezioni agli occhi, soprattutto dovuti alla scarsa pulizia
  • Cheratocongiuntivite secca (infiammazione oculare che provoca secchezza degli occhi)
  • Glaucoma
  • Ernia del disco
  • Patologie respiratorie (tipiche dei cani brachicefali)
  • Infezioni della pelle
  • Colpo di calore (dovuto alla difficoltà di respirare e al folto pelo)

Cosa mangia il cane Pechinese

Il  Pechinese è un cane piccolo e che non ama molto uscire e fare movimento, per cui è propenso a ingrassare. Ci sarà quindi bisogno di fare attenzione a cosa dare da mangiare al proprio cane al fine di evitare problemi quali obesità, diabete e colesterolo.

Il sovrappeso potrebbe anche compromettere la capacità respiratoria già limitate in queste razze di cani.

Alimentazione del cucciolo

Lo svezzamento del cucciolo di cane Pechinese inizia verso le 4 settimane di età. A partire dal primo mese di vita si potrà iniziare ad inserire del mangime specifico per cuccioli o della carne macinata fine, iniziando con un pasto al giorno in combinazione con il latte materno.

Tra il primo e il secondo mese i pasti a base di cibo solido dovranno essere somministrati circa 3/4 volte al giorno, e tre a partire dal secondo mese di vita.

Alimentazione del Pechinese

Trattandosi di un cane di taglia piccola è consigliabile somministrare due pasti al giorno per evitare il cane soffra la fame per troppe ore di seguito. I pasti devono essere bilanciati e contenere il giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e minerali.

Il cibo secco (crocchette per cani)

E’ importante scegliere sempre cibo secco di buona qualità, attenendosi alle dosi consigliate per corporatura ed età. E sceglierne uno studiato per cani di piccola taglia e con le caratteristiche giuste per la razza. In caso di sovrappeso si potrà optare per la variante crocchette light.

Ricordarsi di controllare sempre gli ingredienti e soprattutto l’apporto di vitamine e minerali, indispensabile per mantenere in forma i nostri cani. L’utilizzo del cibo umido come unica alternativa è sconsigliabile, ma se ne può aggiungere una piccola quantità per rendere più gradevole il cibo secco.

LA DIETA CASALINGA PER CANI

Per chi preferisse invece una dieta meno industriale e volesse cucinare in casa la scelta ideale per la preparazione di cibo casalingo è quella di prodotti primari di buona qualità e possibilmente bolliti.

Cibi permessi

  • Carne
  • Interiora
  • Pesce
  • Cereali
  • Frutta e verdura adatta al cane
  • Solo occasionalmente uova e un po’ di formaggio.

Cibi vietati

  • Dolci
  • Prodotti da forno
  • Cibi grassi e unti
  • Ossa tubolari
  • Cibo speziato e affumicato
  • Cipolla e aglio
  • Funghi
  • Avocado

Ma è importante ricordare che per dieta casalinga non si intendono gli avanzi di cucina, bensì cibo appositamente preparato per il tuo compagno, che potrà essere congelato e scongelato all’occorrenza

Cucinare in casa non è difficile, ti basterà preparare un misto di proteine, carboidrati e verdure (50% – 25% -25%) e aggiungere un multivitaminico e un integratore di glucosamina e omega 3.

La quantità dei componenti del cibo casalingo per cani può variare ma la parte maggiore deve sempre essere composta dalle proteine, che sono alla base di una corretta alimentazione.

Per maggiori informazioni su come alimentare correttamente il tuo cane con cibo casalingo puoi attenerti ai suggerimenti presenti nella nostra guida:

“La dieta casalinga per il cane”

Si consiglia comunque di rivolgersi sempre a un veterinario nutrizionista.

I cani sono animali molto abitudinari quando si tratta di dieta, quindi è meglio sceglierne una fin da cucciolo e mantenerla il più a lungo possibile.

cura peki

Sverminazione del Pechinese

E’ importante ricordarsi di sverminare periodicamente sia i cani cuccioli che gli esemplari adulti, in particolare se adottati da rifugi, canili o da privati.

Ai Pechinesi non piace molto uscire ma possono comunque essere infettati da vari parassiti. Scegli un vermifugo per cani indicato al peso e all’età del tuo cane.

Altri consigli per mantenere in forma il tuo cane Pechinese

Profilassi per zecche e pulci

Il Pechinese richiede passeggiate quotidiane anche se brevi e quindi, se vivi in zone a rischio, si consiglia di effettuare regolarmente la profilassi per pulci e zecche.

Attenzione a spighe di forasacco e cardi visto che è un cane a pelo lungo.

.

Taglio delle unghie

Anche se il cane esce poco, le unghie vanno accorciate regolarmente per evitare che il tuo amico si faccia male quando corre.

Pulizia delle orecchie

Il Pechinese è predisposto a infezioni del canale auricolare e sordità. La pulizia delle orecchie è indispensabile per evitare odori sgradevoli o patologie quali:

  • Otoacarasi
  • Otiti batteriche
  • Otiti micotiche
  • Catarro auricolare
  • Otiti da corpo estraneo

Pulizia dei denti

Questo è un punto dolente per quanto riguarda la cura dei cani. La pulizia dentale è molto importante, poiché una scarsa igiene orale può essere responsabile di gravi disturbi quali:

  • Gengivite
  • Stomatite
  • Paradontite
  • Tumori della bocca
  • Alitosi

Anche se può essere difficile tenere fermo l’animale, sarebbe meglio effettuare una pulizia dei denti quotidiana per evitare in futuro costose sessioni sotto sedazione.

Potrai trovare in vendita, oltre ai modelli classici, anche spazzolini tipo guanto che si infilano sulle dita o spazzolini che puliscono contemporaneamente arcata interna ed esterna, e vari gusti di dentifricio enzimatico specifico per il tuo pet!

L’ideale sarebbe mantenere la bocca pulita almeno una volta ogni due giorni per evitare l’accumulo di tartaro.

Ghiandole perianali

Ricordarsi di controllare periodicamente lo stato delle ghiandole perianali per evitare  situazioni quali:

  • Ascesso dei sacchi anali
  • Tumori (adenomi e adenocarcinomi)
  • Infezioni batteriche atipiche
  • Micosi

Ti accorgerai quando è il momento perché il cane inizierà a strusciare l’ano sul pavimento, si gratta o lecca ripetutamente ed ha cattivo odore.

Sterilizzazione

Sterilizzare il tuo cane Pechinese a quattro zampe può metterlo al sicuro da futuri problemi: la femmina, se operata prima del primo calore, rischierà molto meno di sviluppare tumori maligni delle mammelle, mentre il maschio sarà meno aggressivo e meno propenso alla fuga.

Per chi è adatto il Pechinese

Per un proprietario che non ha bisogno di creare dipendenza, poiché il Pechinese ha una certa tendenza a ritagliarsi i propri spazi e non apprezza coccole e attenzioni eccessive. Se cerchi un cane che ti stia sempre addosso il Pechinese non è quello giusto.

Sarà una buona compagnia per anziani che non facciano troppa attività fisica, visto che tra i cani da compagnia di piccola taglia il Pechinese è uno di quelli che ama davvero la vita in appartamento.

Per chi non è adatto il Pechinese

Per famiglie con bambini che potrebbero molestare eccessivamente i cani. E per persone iperattive o con altri cani o animali.

Domande Frequenti

Quanto costa un cane Pechinese

Il prezzo di un cucciolo di Pechinese non è altissimo, varia infatti tra i 650 e gli 800 Euro. Dal punto di vista del budget è considerato un cane di prezzo medio.

Affidati sempre a un allevatore serio che ti venda un esemplare esente da malattie genetiche o altri problemi.

Il Pechinese perde pelo?

Si, è un cane che perde parecchio pelo, e la muta importante è tipica di questa razza. Se questa condizione proprio non fa per te opta per altre razze ipoallergeniche e senza muta quali Barboncino, Bolognese, Havanese, Bichon Frisé e Maltese.

Ricorda anche che il cane pechinese richiede molta manutenzione e va spazzolato e toelettato di continuo, per cui preparati ad avere molta cura del suo mantello. Se vuoi un cane con un aspetto piacevole, oltre che sano, dovrai fare il tuo dovere e mantenere il manto sempre in ordine.

Il Pechinese puzza?

Generalmente no, e la puzza potrebbe essere il segnale d’allarme che qualcosa non va nell’animale, o che ha problemi ormonali.

I problemi più comuni che riguardano il cattivo odore del cane sono:

  • Batteri nelle pieghe del muso nei cani brachicefali (problema per il quale si consiglia una pulizia dopo i pasti con un panno di cotone umido)
  • Alito cattivo, dovuto a scarsa igiene dentale
  • Ghiandole perianali non svuotate
  • Orecchie sporche
  • Mantello sporco
  • Periodo del calore nella femmina
  • Flatulenza (le classiche puzzette, spesso dovute a cattiva alimentazione)

Fortunatamente nella maggior parte dei casi non si tratta di problematiche che compromettano la salute del cane, ma solo tu conosci bene il tuo pet e se noti qualcosa di anormale o di cui non sei sicuro fallo controllare da un veterinario.

Come toelettare un Pechinese

Per prima cosa procurati pettine a rastrello e spazzola circolare, asciugamani, forbice e rasoio, shampoo e balsamo specifici per cani.

Metti l’animale sul tavolo e inizia a spazzolare per rimuovere tutto il pelo morto.

Snoda tutti i nodi o eliminali con le forbici. Attenzione a non ferire il cane.

Dopo aver pulito muso, orecchie, occhi e unghie del Pechinese con un batuffolo di ovatta imbevuto con soluzione fisiologica prepara una bacinella o una piccola vasca

Inizia a bagnare il pechinese partendo dalla testa e poi lungo tutto il corpo , versa lo shampoo, insapona e risciacqua. Ripeti con il balsamo, risciacqua bene, tampona con un asciugamano e poi asciuga il cane perfettamente.

Inizia ad accorciare il cane, con le forbici o preferibilmente con un rasoio elettrico specifico per cani. Attenzione al taglio nelle parti delicate o sotto il grembo.

Non tagliare il pelo eccessivamente corto per non compromettere troppo il manto, che deve avere un aspetto ben preciso.

Il Pechinese abbaia?

Il Pechinese è un cane che ha la tendenza ad abbaiare per proteggere la sua famiglia. Il Pechinese è un ottimo guardiano per la vostra casa e non abbaierà mai inutilmente, ma solo per fare il suo lavoro!

Come addestrare il Pechinese

Con molta pazienza e iniziando fin da cucciolo, e servendoti di piccoli snack combinati con il classico clicker è un guinzaglio

Inizia con i comandi di base quali

  • Seduto
  • A terra
  • Vieni
  • Stop o Fermo

E’ un cane di una grande intelligenza ma non ama molto relazionarsi con altri cani, quindi se prenderai un educatore è preferibile optare per lezioni individuali.

Accetto di ricevere informazioni su novità, prodotti e offerte da canipiccoli.it

* Accetto di ricevere informazioni su novità, prodotti e offerte da canipiccoli.it
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments