Skip to main content

La rogna del cane : come riconoscerla e curarla

la rogna nel cane

Fortunatamente la rogna del cane non è più particolarmente diffusa tra gli animali domestici, ma cosa fare si si adotta una cane randagio e si nota un problema a livello epidermico?

Meglio assicurarsi di saper riconoscere i sintomi, visto che questa malattia è facilmente curabile e che la terapia garantisce un recupero completo.

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
cos'è la rogna

Che cos'è la rogna del cane?

La rogna del cane (o scabbia) è una patologia infiammatoria della cute provocata dalla presenza di acari, piccoli parassiti che normalmente vivono indisturbati sulla pelle del cane.

In determinate condizioni gli acari proliferano e si moltiplicano in eccesso, causando la comparsa della malattia.

Ma la rogna del cane si può prevenire? E una volta comparsa, si può curare? Vediamo di fare chiarezza su questa infezione così temuta.

cosa sono gli acari della rogna

Cosa sono gli acari?

I Sarcoptes scabiei sono artropodi parassiti appartenenti alla famiglia Sarcoptidae, e sono comunemente chiamati acari della scabbia.

La dermatite di cui sono responsabili è conosciuta come rogna canina. Oltre al cane la rogna può infestare altri mammiferi ed è contagiosa anche per l’uomo.

Gli acari della rogna sono ectoparassiti, ovvero parassiti che vivono sull’ospite per trarne nutrimento.

A differenzaa di pulci e zecche, che sono ectoparassiti temporanei (ovvero che sostano sull’ospite solo per trarne nutrimento) gli acari sono definiti ectoparassiti permanenti, poiché vivono in modo stabile sulla pelle dell’animale.

Gli acari si nutrono di cellule, detriti epidermici, secrezioni e sebo. Questi parassiti vengono definiti ubiquitari, ovvero capaci di sopravvivere in qualsiasi ambiente e in qualsiasi stagione.

Appartengono alla Famiglia degli aracnidi (la stessa dei ragni) e hanno quattro paia di zampe.

Compiono il loro ciclo vitale e riproduttivo interamente sull’ospite, sulla cute del quale passano attraverso i vari stati biologici della crescita: uovo, larva, ninfa e adulto.

Il ciclo vitale di un acaro dura circa 21 – 28 giorni. Gli acari più comunemente responsabili della rogna sono del genere Sarcopex o Demodex.

Dove vivono gli acari?

Gli acari sono presenti sulla superficie cutanei dei cani, e di altri animali.

Nel caso del cane, nella maggior parte dei casi vivono indisturbati e in piccolo numero sull’ospite senza che questo sviluppi i sintomi della malattia.

Vivono e si moltiplicano nei follicoli piliferi e nelle ghiandole sebacee del cane e non possono sopravvivere in un ambiente esterno.

come si trasmette la rogna

Come si trasmette la rogna del cane?

Gli acari del cane vengono trasferiti dalla pelle della madre a quella dei cuccioli durante il periodo dell’allattamento, e qui restano nutrendosi di detriti e secrezioni.

Se il numero di acari presenti sul cane resta moderato l’animale non svilupperà sintomi della malattia, mentre nel caso di alterazioni del sistema immunitario gli acari potrebbero trovare terreno fertile per moltiplicarsi, dando vita ai classici sintomi della rogna.

I sintomi della rogna si manifestano come una dermatite pruriginosa e dolorosa, le cui cause sono lo scavare gallerie nell’epidermide da parte delle femmine e una sostanza irritante e allergizzante presente nella saliva e nelle feci degli acari.

Quando il cane è debilitato, ad esempio a causa di altre patologie quali Ehrlichiosi, Leishmaniosi, Sindrome di Cushing e Filariosi cardiopolmonare, non sarà in grado di sviluppare una risposta immunitaria all’aggressione degli acari e la dermatite inizierà a manifestarsi con le classiche croste.

Anche l’utilizzo di alcuni farmaci può essere responsabile della replicazione dei parassiti, ad esempio quello di cortisonici o immunosoppressori.

Gli animali più colpiti, oltre a quelli debilitati, sono i cuccioli e gli anziani. I cani di razza sembrano essere più colpiti dei meticci.

Quali tipi di rogna ci sono?

Ci sono vari tipi di rogna:
  • Rogna Sarcoptica.
  • Rogna Demodex o demodettica.
  • Rogna Psoroptica (Rogna Umida) e Rogna Corioptica.
  • Rogna Otodettica.

Sono tutte curabili.

la rogna sarcoptica

Rogna sarcoptica

Questo tipo di rogna è comunemente conosciuta come Scabbia. Può colpire tutti i mammiferi, uomo incluso, e si trasmette per contatto tra animale e animale ma anche con l’uso di oggetti personali.

La rogna sarcoptica si manifesta con un forte prurito. Il continuo grattarsi le parti che prudono provoca delle lesioni localizzate che in genere compaiono sui gomiti, sullo sterno e sull’inguine, sulla testa, sui margini delle orecchie e sulle parti distali degli arti.

La malattia si espanderà sul resto del corpo. La pelle sarà arrossata, ispessita e coperta di croste ed escoriazioni dovute ai graffi che l’animale si infligge per alleviare il fastidio. Il pelo cadrà poco a poco, fino a dare al cane un aspetto glabro e rugoso.

In seguito la malattia può coinvolgere gran parte della superficie corporea (forma generalizzata), soprattutto in soggetti con sistema immunitario fortemente compromesso.

Diagnosi e cura della rogna sarcoptica

La rogna sarcoptica si individua con un test specifico ed è curabile. Una volta identificato l’acaro tramite raschiamento cutaneo il veterinario provvederà a consigliare la terapia adatta, che si effettua tramite prodotti topici (creme, shampoo medicato, spot-on) oppure per via orale.

Vanno trattati tutti gli animali domestici che sono venuti a contatto con il cane.

la rogna demodettica

Rogna demodettica (o Demodicosi, o rogna rossa)

Questo tipo di dermatite è causato da un acaro di tipo Demodex, e può essere di due tipi

1)Demodicosi localizzata: questa forma appare solo su aree circoscritte e il 90% dei cani affetti guarisce spontaneamente in 2 o tre mesi

2)Demodicosi generalizzata: questa variante si diffonde su tutto il corpo ed è generalmente molto grave, poiché spesso si sviluppa in combinazione con altre infezioni batteriche che contribuiscono a un ulteriore abbassamento delle difese immunitarie del cane.

I sintomi della rogna demodettica si manifestano con grave perdita di pelo molto estesa, cute ricoperta di pustole, lesioni e croste spesso sanguinolente, seborrea, comedoni e forte odore rancido, come se la pelle fosse in decomposizione.

Le lesioni podali (del piede) possono diventare croniche se non trattate nella fase iniziale

Diagnosi e cura della rogna demodettica

Anche questa forma è curabile. Va individuata attraverso un test specifico (generalmente un raschiamento cutaneo) e una volta identificato l’acaro si procederà con una terapia adeguata, che si effettua tramite medicinali quali:

  • ivermectina
  • milbemicina
  • moxidectina
  • amitraz

in combinazione con antibiotici se vi sono altre infezioni, e con prodotti topici. Vanno trattati tutti gli animali domestici che sono venuti a contatto con il cane.

Rogna Psoroptica (rogna umida) e Rogna Corioptica

Questa variante è causata dall’acaro psoroptes, che si localizza dove il pelo del cane è più folto. Anche questa si manifesta con forte prurito e croste e lesioni diffuse su una vasta superficie.

La rogna Corioptica è uguale a quella Psoroptica ma si localizza sugli arti.

Diagnosi e cura della rogna Psoroptica e Rogna Corioptica

Anche in questo caso si procede con un test specifico e terapia con medicinali per uso orale e topici.

Rogna Otodettica (Otocariasi)

Questo tipo di rogna si manifesta solo nel condotto uditivo del cane ed è causata dall’acaro Otodectes Cynotis.

Una volta infestato l’ospite questo acaro si riprodurrà in grandi quantità, nutrendosi di detriti cellulari, sangue, batteri e cerume.

I sintomi più visibili sono

  • Prurito molto intenso
  • Graffi e ferite provocate dal continuo grattaresile parti irritate
  • Perdita di pelo
  • Cerume secco nero
  • Arrossamento cutaneo

Una volta attaccato il primo orecchio gli acari si diffonderanno velocemente anche nel secondo, dove potrebbero causare lesioni permanenti. In rari casi si diffondono anche su altre parti del corpo.

Diagnosi e cura della rogna otodettica

Dopo un test che serve a verificare che l’acaro presente sia quello che provoca l’otoacariasi si provvederà a iniziare una terapia con prodotti acaricidi in forma di spot-on (pipette) da applicare direttamente nella zona tra le scapole.

Esistono anche prodotti da somministrare nelle orecchie (acaricidi, antibiotici e antimicotici) che possono essere utili se vengono riscontrate altre infezioni dovute a un abbassamento delle difese immunitarie.

Prevenzione della rogna del cane

La rogna sarcoptica, o scabbia, si può prevenire con prodotti antiparassitari a largo spettro, mentre la rogna demodettica dipende solo dal sistema immunitario del cane.

Come sapere se il cane ha la rogna?

I sintomi della rogna del cane sono piuttosto evidenti, anche alle prime fasi. Innanzitutto il cane avverte un forte prurito e si gratta compulsivamente fino a lesionarsi la cute.

La pelle appare arrossata, ricoperta di pustole e lesioni spesso sanguinolente, e in aree contenute o piuttosto estese vi sarà perdita di pelo.

La pelle appare anche ispessita e rugosa, spesso macchiata, e l’animale mostrerà chiaramente segni di malessere generalizzato, che possono derivare sia dalla rogna che da altre patologie dovute ad un abbassamento delle difese immunitarie.

come si cura la rogna

Come si cura la rogna?

Tutti i tipi di rogna si curano con un abbinamento di prodotti orali e topici (creme, spot on, shampoo medicato) e sono curabili.

Quando fare la terapia per la rogna?

La terapia per la rogna va iniziata appena compaiono i primi sintomi, ma questa patologia può essere curata anche quando le lesioni sono estese su aree molto vaste.

quanto vive un cane con la rogna

Quanto vive un cane con la rogna?

La rogna canina è curabile, ma se non trattata per lunghi periodi di tempo e se si sviluppa in concomitanza con altre infezioni e indebolimento generale del cane si potrebbe arrivare alla morte.

In questo caso non è la rogna ad uccidere il cane ma un eccessivo indebolimento del sistema immunitario, che ha come conseguenza altre malattie.

Prodotti per prevenzione e cura della rogna

Per la rogna del cane si possono acquistare prodotti che possono alleviare i sintomi, quali

  • Argento colloidale (antibiotico e antibatterico)
  • Spot-on (pipette)
  • Shampoo medicato
  • Collare antiparassitario

Anche se troverai tra le tante informazioni online che la rogna nel cane si può curare senza visita dal veterinario il consiglio è di rivolgersi sempre a un professionista, che non solo saprà identificare da quale acaro è affetto il cane, ma anche quale sia la terapia migliore, sia orale che topica.

Il cane con la rogna puzza?

Si, il cane con la rogna, soprattutto in stato avanzato, emette un cattivo odore rancido. E se affetto da altre malattie potrebbe emettere odori sgradevoli.

Rimedi naturali per la cura della rogna

Tra i rimedi per la cura della rogna vengono indicati:

  • Soluzione di acqua ossigenata e tetraborato di sodio
  • Aceto di mele
  • Sapone allo zolfo
  • Foglie di Neem
  • Miele
  • Succo di limone

Purtroppo però la rogna non è una patologia che va presa alla leggera e potrebbe essere presente in concomitanza con una malattia diversa.

Le cause della debolezza del sistema immunitario potrebbero essere molteplici ed affidarsi al fai da te senza il consulto di un veterinario potrebbe compromettere la salute dell’animale e causarne addirittura la morte.

la rogna è contagiosa per l'uomo

La rogna del cane è contagiosa per l'uomo?

La rogna sarcoptica è l’unica forma trasmissibile all’uomo, ma avviene solo in casi molto rari.

Se il tuo cane è affetto da questo tipo di rogna basteranno piccole precauzioni, quali lavare il cane e applicare i prodotti con guanti usa e getta, mettere una copertina nella cuccia e lavarla spesso e disinfettare gli ambienti dove si muove.

Se si hanno altri animali domestici ovviamente va evitato il contatto, come è meglio utilizzare i guanti anche per accarezzare l’animale.

Dallo Staff di Cani Piccoli

Se questo post ti è stato utile e vuoi saperne di più sulla cura, sul benessere e sull’educazione del cane saremo felici di aiutarti. Trova qui tante informazioni utili per capire al meglio il tuo amico del cuore.

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments