Skip to main content

I colori del Barboncino: quali sono quelli riconosciuti in Italia?

colori-poodle

La razza del cane Barbone, o più comunemente chiamata Barboncino, o Poodle (nome in lingua inglese) è una delle razze di cani d’appartamento di taglia piccola più amate al mondo.

E’ una razza canina davvero molto diffusa, e non solo è riconosciuta in ben 4 taglie diverse, ma si presenta in tantissime colorazioni del mantello, sia monocolore che multicolore. 

Ma tra i colori del barboncino quali sono riconosciuti in Italia, e quali invece solo fuori dall’Europa oppure non sono riconosciuti del tutto?

Vediamo di fare un po’ di chiarezza sull’argomento, conto tenuto che a nessuno, se non agli allevatori, dovrebbe importare quale sia il colore del cane rispetto al fatto che sia sano e felice!

E se vuoi saperne di più sul Barboncino leggi il nostro articolo con tutte le informazioni sulla razza e su come mantenerla in salute.

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.

Quali sono i colori riconosciuti in Italia?

In italia sono riconosciuti da ENCI solo:

  • Bianco
  • Fulvo (o rosso fulvo, in vari toni che includono anche il colore chiamato albicocca)*
  • Marrone
  • Grigio (riconosciuto nel 1964)
  • Nero

*Il rosso è stato riconosciuto solo nel 2004, ma a causa di una discreta confusione generata dalla nascita di cuccioli con pelo di tonalità più o meno chiara, nel 2016 albicocca e rosso sono stati unificati in un solo colore e classificati con la denominazione di colore FULVO.

Palpebre, tartufo, labbra, gengive, palato, orifizi naturali, scroto e cuscinetti devono essere ben pigmentati e di colore intenso.

I cuccioli nati dall’accoppiamento di Barboncini di colori diversi (o taglie diverse) non potranno essere iscritti all’ENCI e non potranno quindi ottenere il pedigree, a meno che l’accoppiamento non sia approvato dal Club Cani da compagnia.

Questa regolamentazione vale per cani barboni di tutte le dimensioni, ovvero:

  1. Barboncino TeaCup (o Minitoy, variante non riconosciuta)
  2. Barboncino Toy
  3. Barboncino nano
  4. Barbone medio
  5. Barbone standard

Quali colori del Barboncino non sono approvati da ENCI?

Tra i colori solidi quelli non approvati da ENCI sono:

  • Blu
  • Crema
  • Silver beige 
  • Caffé latte

Descrizione dei colori del Barboncino

Nero

E’ uno dei colori più comuni, anche se non il più richiesto. Il mantello deve essere di un nero inchiostro solido, senza peli bianchi o argento, e non dovrebbe schiarisrsi con l’età. Naso, labbra, unghie e occhi del Barboncino nero devono essere molto scuri.

Alcuni cuccioli che nascono neri  subiscono una specie di decolorazione chiamata “cancellazione” e diventano argento o blu. 

poodle marrone

Marrone

Il colore marrone dovrebbe essere di un bel tono mogano o noce scuro, ma è presente in una grande varietà di sfumature più chiare.

Anche i mantelli di questo colore schiariscono con l’età, passando da un tono caldo e intenso a delle sfumature tendenti al cannella. Il tartufo è marrone, le unghie sono scure e gli occhi color ambra scuro.

poodle white

Bianco

E’ uno dei colori più popolari e il pelo è di un bel bianco candido, mentre tartufo, labbra, unghie e occhi sono di un bel colore scuro. Non sono accettati soggetti bianchi con estremità e orifizi rosa.

Il Barboncino bianco ha la pelle rosa, mentre se la pelle fosse bianca ci troveremmo davanti a un caso di albinismo.

Fulvo

Il fulvo è stato classificato come colore indipendente dal marrone nel 2004, come risultato del tentativo di riunire tutte le varianti dei toni che vanno dal rosso, castano e ramato fino all’albicocca.

Il colore rosso deriva da un gene chiamato Rufus, un allele recessivo che scurisce il più comune color albicocca.

Il mantello rosso è particolarmente incline sia a scurirsi che a schiarirsi con l’età. Unghie, occhi, tartufo e gengive sono scuri.

poodle grigio

Grigio

Alcuni barboncini nascono grigi, mentre la maggior parte si schiarisce verso i due o tre mesi di età. 

Questo processo è dovuto ad un gene chiamato Progressive Graying presente in alcuni barboncini di colore nero, blu e marrone.

Quando questo gene è dominante viene trasmesso dai genitori ai cuccioli ed è presente con una probabilità del 50%. Tartufo, unghie ed occhi sono neri.

Quali sono gli altri colori del Barboncino?

poodle blu

Blu

Il Barboncino blu viene spesso registrato come nero alla nascita poiché è così che nascono i cuccioli, e il pelo si schiarisce solo successivamente. In alcuni casi ci vogliono circa 12 mesi, ma possono arrivare fino a 24.

In realtà un occhio esperto riesce a distinguere abbastanza facilmente il cucciolo blu da quello nero grazie ad una sfumatura leggermente marrone del mantello, e dalla presenza di peli bianchi o argentati tra i polpastrelli.

Anche il mantello blu si schiarisce, arrivando a diventare di un tono grigio antracite. Tartufo, occhi, unghie e cuscinetti sono neri.

poodle argento

Argento

Altra variante nera alla nascita, il Barboncino Argento si schiarisce verso le 6 settimane di età. Il colore inizierà a virare sul muso e sulle zampe, per poi unificarsi sul resto del corpo.

Poiché questo colore è dovuto ad un gene recessivo, perché i cuccioli nascano argento anche i genitori devono avere lo stesso colore. 

Il toni deve essere argento e non grigio, e la sfumatura più richiesta è quella più chiara, definita platino. Le nascite sono poco comuni, e le estremità e gli orifizi di questo tono di pelo sono di colore nero.

poodle crema

Crema

Si tratta di un tono tra il bianco e l’albicocca chiaro e il tartufo è solitamente color fegato. 

In alcuni casi il mantello crema non è altro che l’evoluzione di un manto marrone chiaro o medio che si è schiarito con l’età. E’ in questa categoria di sfumature che rientra anche il Barboncino Champagne.

poodle caffelatte

Caffé Latte

Di un tono più intenso del crema, il barboncino caffè latte ha anche occhi ambrati ed estremità fegato.

I toni di colore possono variare da un rosso chiaro a un crema scuro. Non è un colore molto popolare poiché non è molto definito. I cuccioli nascono di questo colore, che non deriva dalla schiaritura del manto rosso o marrone ma è un colore naturale.

Beige argento poodle

Beige Argento

Questa sfumatura non esiste alla nascita. Il colore beige argento deriva dalla schiaritura del marrone che avviene in generale verso le 6 settimane, presentandosi inizialmente su muso e zampe. 

Il colore è spesso confuso con il caffelatte, e per sapere con esattezza il tono dell’animale bisogna sapere qual era il colore alla nascita.

Quali sono i mantelli bicolore del Barboncino?

Il Barboncino è spesso incrociato per ottenere mantelli bicolori o multicolori. Va detto che in origine il Barboncino non era monocolore, quadri e disegni del passato ci mostrano chiaramente che i Barboni avevano il pelo bicolore.

Con il passare del tempo il gusto dei consumatori si spostò in maggioranza sui mantelli monocolore, che finirono per essere gli unici approvati. 

Ci sono però delle varianti molto belle, anche se molto rare.

poodle particolor
Barbone Particolor classico:il pelo ha la base bianca, che deve essere candida. Le macchie sono di colore marrone, albicocca, nero, grigio, rosso oppure brindle, una pezzatura con motivo tigrato di vari colori. La disposizione deve essere armonica e la pezzatura deve essere piacevole all’aspetto (la parte del corpo non è importante). Le macchie non devono essere superiori al 50% della superficie totale del corpo.

poodle tuxedo
Barbone Tuxedo: il Barboncino tuxedo ha le macchie posizionate in un modo ben preciso e il mantello deve somigliare ad uno smoking. La parte superiore deve essere monocolore ed uniforme mentre la parte inferiore, a partire dal collo fino all’addome, deve essere bianco candido. Anche le zampe devono essere in parte bianche,  mentre si accetta una fiamma bianca sulla testa.

Barbone Brindle (o sabbia, o sable): questa variante è molto rara, il colore del fondo è piuttosto scuro e ha macchie simili a un motivo tigrato, in diverse combinazioni di colore fulvo. Ma non è tutto: il barboncino brindle sable cambia colore: il cucciolo infatti nasce molto scuro, ma la pelliccia si schiarisce gradualmente con l’età adulta (in alcuni casi può essere di base chiara con striature scure).

poodle mismark
Barbone Mismark: è una varietà piuttosto diffusa e sono ammessi tutti i colori solidi. Le macchie sono presenti in numero ridotto e posizionate soprattutto sulla zona del petto, della gola, sulla punta della coda e sui piedi.
Barbone Phantom (o Black and Tan, o barbone focato): questa variante presenta una focatura in punti particolari, ovvero sopra gli occhi, ai lati del muso, sotto la coda e sui piedi. La focatura deve anche essere ben in evidenza sulla base. Le varianti accettate sono grigio/focatura crema, nero/focatura marrone, grigia, albicocca e crema, marrone/focatura albicocca e rosso/focatura albicocca. 

Quali sono i difetti di colorazione del mantello del Barboncino?

Vengono considerati difetti le seguenti caratteristiche:

  • Colore non solido o non uniforme
  • Mantello non monocolore
  • Macchie bianche sul mantello
  • Tartufo pigmentato solo parzialmente o senza la corretta pigmentazione, o totalmente depigmentato
  • Mancata corrispondenza tra la colorazione di tartufo, occhi, gengive, cuscinetti ed orifizi e quella di pelo e pelle.

Quale colore è più raro nel Barboncino?

poodle albicocca

Ci sono tre colori che si contendono il trono del più raro:

  • Blu
  • Rosso
  • Albicocca

Anche il Silver è poco comune.

Dallo Staff di Cani Piccoli

Se questo articolo ti è stato utile e vuoi saperne di più sul Barboncino troverai altri articoli utili e interessanti nel nostro archivio sulle razze di cani.

Nota dell'Autore

NB: in questo articolo descriviamo gli standard fissati da FCI e ENCI e quindi validi per l’Europa. Standard di taglia, colore o manto diversi possono essere accettati da AKC o altre federazioni. Per maggiori informazioni controlla gli standard del paese che ti interessa.

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments