Skip to main content

Gravidanza del cane: cosa fare prima, durante e dopo.

gravidanza del cane

La gravidanza è un evento molto delicato sia per il cane che per il padrone: che la gravidanza del cane sia stata programmata o che sia una sorpresa per tutti sarà comunque una grande emozione.

La tua cagnolina cambierà fisicamente e psicologicamente, avrà bisogno di molte attenzioni, nasceranno nuovi cuccioli di cui finirai per innamorarti e che probabilmente dovrai vendere o regalare… insomma, ci sono tante cose a cui pensare.

Ma la più importante è la salute del cane: ci sono molte cose da sapere sia sul periodo della gravidanza che su quello successivo, in modo da assicurarti che la tua piccola stia bene e che i cuccioli nascano sani e senza problemi.

Cominciamo quindi con l’elencare tutti gli stadi della gravidanza del cane e a trattare passo a passo tutto quanto dovresti sapere su calore, gestazione, parto e post parto.

Quando può restare incinta la cagna?

Le cagne possono restare incinte solo quando durante la fase chiamata estro (ovulazione). negli altri periodi non sono interessati e rifiutano le attenzioni dei cani maschi. L’ovulazione si verifica due volte l’anno.

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
sintomi del calore nel cane

Come capire se il cane è in calore?

I segni sono abbastanza chiari, poiché la cagna inizierà a perdere sangue circa 10 giorni prima di diventare fertile, ma ci sono altri segni piuttosto riconoscibili:

  • irrequietezza
  • minzione frequente
  • vulva molto gonfia (che lecca spesso)
  • capezzoli gonfi
  • eccitazione in presenza di un maschio
  • richiesta continua di attenzioni e tenerezza

Il ciclo estrale (calore del cane)

Il primo calore compare verso i 6-8 mesi, anche se può variare a seconda della razza e di altri fattori. La cagna successivamente andrà in calore due volte l’anno.

Ci sono 4 fasi:

  • Proestro: E’ il periodo che chiamiamo comunemente mestruazioni anche nel cane. E’ facilmente riconoscibile poiché la vulva si gonfia e la cagna perde sangue. Questo periodo può durare dai 10 ai 17 giorni. In questo stadio la femmina non gradisce le attenzioni del maschio e non lo lascia avvicinare, quindi se la gravidanza non fosse desiderata c’è tempo per intervenire.
  • Estro: in questa fase la femmina accetta gli approcci del maschio e ne consegue l’accoppiamento. La cagnolina a questo punto è fertile e può restare gravida. La durata dell’estro può variare dai 3 ai 21 giorni.
  • Diestro: In questa fase i sintomi del calore si affievoliscono fino a scomparire gradualmente.
  • Anestro: si definisce così il periodo in cui il cane non è in calore e non è fertile e l’apparato riproduttivo si riposa. La cagna in questo periodo non mostra sintomi di calore e la fase si protrae sino al proestro successivo.
accoppiamento

Accoppiamento cani: quante volte si deve ripetere?

La femmina può restare incinta subito, ma se la gravidanza è pianificata puoi farla ripetere dopo circa 48 ore.

Rischi per il cane durante l'accoppiamento

Purtroppo ci sono dei rischi anche durante la fase dell’accoppiamento: la futura mamma può contrarre infezioni trasmissibili, quali:

  • Herpesvirus canino, che può essere causa di aborto
  • Brucella Canis, che può essere causa di aborto o parto prematuro
  • Micoplasmosi, provocata da un batterio che può essere causa di aborto, parto prematuro, nascita di cuccioli non autosufficienti e incapaci di sopravvivere, decesso dei nascituri in utero e successivo riassorbimento degli stessi all’inizio della gestazione, nascita di cuccioli sottosviluppati.
  • Toxoplasmosi, che può provocare aborti all’inizio della gravidanza o anomalie nei cuccioli al momento del parto. Questa infezione è molto pericolosa anche per le donne incinte.

Come capire se la cagna è incinta?

Dopo l’accoppiamento il comportamento abituale del cane cambierà radicalmente: la cagna apparirà piuttosto tranquilla, dormirà molto di più e sarà inappetente.

Successivamente inizieranno ad ingrossarsi addome e mammelle e si verificheranno perdite viscose bianche o trasparenti. A questo punto la gravidanza nella cagna inizierà ad essere evidente.

Nella seconda parte della gravidanza l’addome gonfio inizierà ad abbassarsi e le mammelle saranno molto scure e gonfie; la condizione sarà così evidente che non ci saranno più dubbi.

Sono sintomi facilmente riconoscibili anche se non hai mai avuto una cagna incinta, e anche se ci può essere una differenza tra razza e razza il percorso è più o meno lo stesso per tutte.

L’unico modo per averne la certezza è recarsi dal veterinario per l’ecografia di routine.

Spesso i cani vanno incontro a un evento chiamato gravidanza isterica, o falsa gravidanza, che provoca comportamento simili a quelli della cagna incinta senza che vi sia stato l’accoppiamento.

Per saperne di più sulla gravidanza isterica leggi qui.

esami gravidanza cane

Quali esami fare per verificare la gravidanza?

Molto semplice: basta una banale ecografia, che va però effettuata dopo 18 giorni circa dall’accoppiamento.

Al 45° giorno il veterinario farà invece una radiografia per determinare il numero di cuccioli e in contemporanea esami del sangue e delle urine per verificare lo stato di salute nel cane. Se tutto è nella norma probabilmente il parto si farà a casa, in caso contrario il veterinario potrà suggerire un parto cesareo.

La gravidanza nel cane non va presa alla leggera: i cani partoriscono anche da soli e senza test prenatali, ma vale la pena di correre il rischio di perdere mamma e piccoli solo perché si vuole risparmiare su un paio di esami? La vita, la salute e il benessere del tuo cane devono essere messi davanti a tutto.

Quanto dura la gravidanza di un cane?

Dura circa 9 settimane, giorno più giorno meno, ma i valori cambiano se si calcolano a partire dalla data dell’ovulazione o dell’accoppiamento.

E se ti fossi chiesto quanto dura la gravidanza di un cane di piccola taglia… la risposta è molto semplice, dura esattamente come quella del cane grande, non c’è differenza tra razza o taglia dei cani.

Rischi della gravidanza nel cane

Come tutti i mammiferi anche il cane va incontro a rischi durante la gravidanza. Purtroppo certi eventi non sono prevedibili, mentre possiamo assicurarci di fare la nostra parte durante la gestazione.

Prima di tutto assicurati sempre che l’animale sia in salute prima di procedere con l’accoppiamento. Se la gravidanza è volontaria probabilmente possiedi un cane di razza, ma magari lo hai acquistato da un privato e quindi il cucciolo non era testato.

Nel momento in cui decidi di farle affrontare una gravidanza sarebbe meglio fare i test genetici per escludere che trasmetta patologie comuni alla razza alla cucciolata, soprattutto se destinata alla vendita.

Tra i rischi più comuni ci sono carenza di vitamine e minerali, che possono provocare l’indebolimento del cane, e la possibilità di un parto prematuro.

Poiché il sistema immunitario del cane è più debole durante la gestazione la cagna potrà contrarre infezioni e malattie più facilmente di prima.

l'alimentazione del cane in gravidanza

Alimentazione del cane in gravidanza

Durante la gravidanza la cagna buona parte dei nutrienti vengono utilizzati per la crescita dei feti. Si dovrà quindi darle più pasti al giorno e la cosa migliore è parlare con il veterinario e lasciarsi consigliare in merito alla dieta ideale per la cagna incinta.

In linea di massima, alla cagnolina va fornito circa il 15% o il 20% in più di cibo nella fase finale della gravidanza.

Potrebbero essere utili integratori a base di fosforo, calcio, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E, omega 3.

Preparazione al parto del cane

Quando la gravidanza sta arrivando al termine la femmina inizia a mostrarsi irrequieta.

A questo punto si dovrà trovarle un luogo tranquillo e isolato dove potrà ritirarsi quando verrà il momento. Prepara quindi una cuccia comoda e spaziosa, ma sappi che potrebbe scegliere un altro posto.

Fodera la cuccia con una traversina e riempila di asciugamani che poi potrai lavare.

Ricordati di mantenere la stanza umida e calda, poiché i neonati sono molto sensibili al freddo. Ci sono delle lampade a infrarossi che possono essere molto utili a questo scopo.

Il parto del cane

24 ore prima del parto la temperatura della cagna si abbasserà radicalmente e così saprai che è arrivato il momento.

Il parto non sarà una passeggiata: il travaglio può durare fino a 15 ore, o più a lungo nelle madri al primo parto.

Quando arriva il giorno la cagna inizierà a spingere e all’uscita dei cuccioli romperà con i denti il sacco amniotico, reciderà il cordone ombelicale con i denti e mangerà la placenta. Una volta partoriti i vari cuccioli inizierà a leccarli per rianimarli.

Questo nel caso di un parto naturale, ma il veterinario, in base ai test prenatali, potrebbe decidere di operare un taglio cesareo, che potrebbe rivelarsi necessario in caso di problemi al momento del parto.

Rischi durante il parto

Le problematiche più frequenti che possono verificarsi durante il parto sono:

  • Insufficienza uterina: contrazioni deboli che impediscono ai cuccioli di uscire
  • Travaglio tardivo: i cuccioli non escono e potrebbero morire nell’utero
  • Morte di un cucciolo in utero
  • Emorragia

In tutti questi casi il veterinario deve intervenire prontamente.

quanti cuccioli possono nascere

Quanti cuccioli può fare un cane?

Difficile fare previsioni, ma le cucciolate sono generalmente più abbondanti nel caso di razze di taglia grande. Alcune possono arrivare addirittura a 15 piccoli.

E per concludere... una breve introduzione al post parto

Se stai leggendo questo blog posto la tua cagnolina è incinta, oppure stai programmando una gravidanza. Abbiamo quindi aggiunto alcune note per completare l’articolo con il periodo post parto, e le prime cose da fare dopo la nascita dei piccoli.

Alimentazione post parto nel cane

Anche in questo caso sarà importante lasciarsi consigliare dal veterinario, ma assicurati che al cane non manchi tanta acqua fresca e cibo appetitoso, visto che mangerà meno, e suddiviso in più pasti.

Dalle frutta e verdura e su raccomandazione del veterinario integra se necessario con fosforo, calcio, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E, omega 3.

Per saperne di più sulla dieta casalinga del cane leggi qui!

Rischi post parto nel cane

Dopo la gravidanza il tuo animale potrebbe andare incontro a:

  • mastite
  • infezioni dell’utero
  • incapacità di allattare

Se riscontri uno di questi problemi rivolgiti al veterinario.

svezzamento dei cuccioli

Svezzamento dei cuccioli

Il periodo dopo la gravidanza è faticoso per la madre, che deve occuparsi dei bisogni dei piccoli a tempo pieno per un mese circa.

Dopo circa 4 settimane si può iniziare con lo svezzamento dei cuccioli, iniziando a somministrare un pasto di carne macinata al giorno in alternativa al latte materno.

Successivamente si aggiungerà mangime per cuccioli o cibo casalingo bilanciato e appositamente preparato per i cuccioli.

Ci sono veterinari nutrizionisti che saranno in grado di creare un regime alimentare studiato appositamente per la mamma e i suoi cuccioli in base a razza e altri fattori importanti.

Vaccinazione nei cuccioli

Per un certo periodo di tempo i cuccioli beneficiano dell’immunità trasmessa dalla madre, ma dovranno successivamente fare i vaccini obbligatori.

Quelli richiesti per legge sono:

  • Cimurro
  • Leptospirosi
  • Parvovirosi
  • Epatite

Per i vaccini va seguito un calendario ben preciso, quindi programma con il tuo veterinario.

Per saperne di più sul periodo di somministrazione dei vaccini e sulla durata dell’immunità naturale leggi qui!

Dallo Staff di cani piccoli

Con questa guida sulla gravidanza del cane speriamo di averti dato tutte le informazioni di base necessarie per migliorare il benessere del tuo animale domestico.

Per saperne di più consulta le altre guide utili su salute e alimentazione del cane su canipiccoli.it.

Alcuni dei link in questo articolo potrebbero essere affiliati a terze parti. Nel caso di un acquisto da parte tua direttamente sul sito riceverò un piccolo compenso dal venditore, ma a te non costerà nulla. Alcuni sono prodotti che ho testato e apprezzato personalmente, altri sono stati provati da migliaia di clienti che li hanno valutati per noi. Tutto quello che proponiamo in questo sito è stato pensato per aiutarti a migliorare il tuo rapporto con Fido e speriamo di esserci riusciti. Questo sito non intende dare consigli medici o sostituire il parere di esperti di settore, è stato pensato solo come forma di intrattenimento per gli amanti dei cani. Se vuoi saperne di più puoi leggere le informazioni contenute nel rapporto di modalità, gestione e trattamento dei dati personali degli utenti.
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments